Utente cancellato
La mia miopia (attualmente -6 ad entrambi gli occhi) è iniziata a 13 anni (OD -0.75; OS -1), poi è via via aumentata fino a 24 anni (-5 ad entrambi gli occhi). Nelle visite fatte a 26 e a 28 anni l'oculista mi ha detto che la miopia era aumentata -0.50. Nella visita a 28 anni mi sono però allarmato perchè il dottore avrebbe detto che ormai si sarebbe dovuta fermare. Da una recente visita è emerso che la miopia si è fermata anche se c'è un po' di affaticamento oculare.

Le mie domande sono:
1)è normale un simile decorso della miopia? (nessuno in famiglia è miope)
2) ho forse eccessivamente sforzato gli occhi da vicino con lettura e pc (a volte 8 ore al giorno) provocando un aumento della miopia?
3)posso fare qualcosa per evitare affaticamento visivo (usando ad esempio occhiali con una gradazione più bassa da vicino)?

Preciso che nelle ultime 3-4 visite il dottore non ha usato le gocce per dilatare le pupille e non so se questo possa aver contribuito a non rilevare correttamente la miopia, visto che passo molto tempo a leggere e probabilmente soffro di iperaccomodazione. un vostro parere mi sarebbe d'aiuto


[#1] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
Carissimo,
La miopia un vizio rifrattivo sferico in cui i raggi luminosi che provengono dall’infinito (paralleli) vengono messi a fuoco davanti alla retina, in quanto il potere rifrattivo del diottro oculare è eccessivo rispetto alla lunghezza del bulbo. Ho perciò un eccesso di convergenza (potere diottrico maggiore). I miopi, quindi, vedono bene da vicino e male da lontano.
L’entità della miopia si misura con la lente divergente, che corregge il vizio di rifrazione.
Alcuni esempi:

la messa a fuoco a 10 centimetri si riferisce ad una miopia di 10 diottrie

la messa a fuoco a 33 centimetri si riferisce ad una miopia di 3 diottrie

la messa a fuoco ad 1 metro si riferisce ad una miopia di 1 diottria.

La miopia può essere classificata in tre stadi:

lieve, se va da 0 a 3 diottrie

moderata, se va da 3 a 6 diottrie

elevata, se è maggiore di 6 diottrie.

Le cause di miopia possono essere molteplici:

La forma più frequente in clinica è la miopia assile o assiale, dovuta ad una eccessiva lunghezza del bulbo oculare rispetto alla norma. Per questo il fuoco non cade sulla retina ma davanti ad essa.
Nella miopia da indice, invece, il globo oculare è normale, ma il potere diottrico è maggiore perché l’indice di rifrazione del cristallino è superiore alla norma. Questo avviene soprattutto nella cataratta, una malattia che colpisce il nucleo del cristallino facendolo addensare ed aumentando così il suo indice di rifrazione.
Nella miopia da cheratocono, invece, abbiamo una cornea di forma conica. Il cheratocono è una forma di degenerazione corneale in cui si ha un progressivo assottigliamento e sfiancamento della cornea che assume la forma conica con aumento della sua curvatura, che provoca la miopia. Si può avere anche irregolarità della superficie corneale che provoca l’astigmatismo. Le due possono essere presenti contemporaneamente. Per i casi avanzati di cheratocono occorre il trapianto di cornea.
La miopia da spasmo accomodativo è dovuta ad una curvatura della superficie anteriore del cristallino superiore alla norma.
La miopia assile partendo da un asse anteroposteriore del bulbo oculare più lungo della norma,con la crescita macrosomatica,aumentando le proiezioni corporee(braccio,gamba,piede appunto)aumenta in modo crescente ed esuberante anche l'asse anteroposteriore del bulbo oculare e quindi cresce la miopia!!
Deve essere data la correzione giusta(facendo una visita refrattiva in CICLOPLEGIA TOTALE!!) ed aumentata in senso diottrico tutte le volte che con la crescita AUMENTA!!!!
Ecco perchè bisogna controllare quesi bambini con cadenzialità semestrale!!
MI CONTATTI PURE PER QUALSIASI CHIARIMENTO!!
Un caro saluto

PROF.DUILIO SIRAVO
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it