Utente 172XXX
salve,
ringrazio innanzi tutto che rispondera,perchè ogni risposta sarà un'aiuto al mio stato d'animo che in guesti giorni e molto giù.
nel mese di luglio sono stato colpito da congiuntivite virale da adenovirus, mi dura un mese e mi lascia infiltrati corneali ad ambdue gli occhi curati con cortisone a scalre fino a metà novembre dopo di che il dott. mi consiglia di non mettere più cortisone ma solo lacrime artificiali, le mettevo 2 volte al giorno , poi verso natale inizio ad avere all'occhio destro( il più colpito dagli infiltrati ) un forte abbassamento della vista ma soprattutto un forte annebbiamento vado dall'oculista e mi dice di rimettere il cortisone dopo dieci giorni sale la pressione oculare e mi dice di toglierlo e continuare con le lacrime artificiali dopo circa 4 giorni all'occhio destro che rimane un po annebbiato mi si presenta una macchilina nera che si muove vado dall'oculista e mi dice che non è niente solo che dovro tenermi questo probblema della mosche per tutta la vita, e li che vado in depressione.
le domande che vi voglio porre sono:
1) il fatto che all'occhio destro vedo annebbiato è dovuto all'infiltrato o alla situazione che si è venuta a detrminare nell'occhio che ha fatto sorgere la mosca, preciso che gli infiltrati c'e' l'ho in ambedue gli occhi ma solo con il destro vedo annebbiato.
2) visto che ho solo una mosca all'occhio destro e possibile eliminarla con il laser, è un caso trattabile?
grazie e spero rispondiate alle mie domande prima possibile

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, gli infiltrati corneali da adenovirus sono responsabili dell'annebbiamento visivo e non delle mosche volanti (miodesopsie), questi infiltrati possono durare anche parecchi mesi e vanno trattati con cortisonici di superficie a basso dosaggio per lunghi periodi(non 10 giorni), la pressione oculare va monitorata e, se necessario, si può associare un collirio ipotonizzante limitatamente al periodo della terapia cortisonica. Riguardo alla sua miodesopsia non è trattabile con il laser, beva più di due litri d'acqua al giorno e non è detto che debba durarle tutta la vita.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 172XXX

grazie per la risposta dottore,
dottore le volevo chiederle un'altra cosa.
premetto che la cura con il cortisone l'ho fatta per quasi 4 mesi continui poi interrota per un mese e poi ripresa per dieci giorni e poi interrotta di nuovo.
ma quello che più mi fa stare male non è più il probblema legato agli infiltrati che cmq so che prima o poi passeranno, la mia preoccupazione sono queste maledette mosche volanti perche ho letto che è difficilissimo che passino, ora lei mi dice che è possibbil, questo mi rassicura. quindi la domanda che le voglio porle è:
- quali sono i casi in cui queste mosche possono passare e cosa fare per farli passare prima possibbile?
-è possibile che le mosche aumentino, cosa posso fare per evitarlo.
grazie ancora dottore e spero lei mi risponda ancora

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Solo bere tanta acqua e cercare di non andarli a cercare,molto spesso ci si abitua e non ci si fa più caso.
cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo