Utente 246XXX
Ho una bimba di 2 anni e 10 mesi che dall'estate 2011 ha iniziato a presentare congiuntivite, inizialmente trattata con colliri di eufrasia. In settembre 2011 (due anni e tre mesi) la pediatra la sottopone ad un prelievo venoso per prove allergiche (rast). Il risultato IgE positive ma nessun test specifico positivo. La pediatra mi consiglia di trattare la congiuntivite con collirio antistaminico.(Mai somministarto in quanto disturbo regredito) Da quel momento non ha presentato più il problema fino ad inizio Marzo quando con le prime belle giornate di sole ha nuovamnete iniziato a sviluppare una forte congiuntivite. Ho ricontattato la Pediatra che non pensa a dei falsi negativi alle prove allergiche ma piuttosto ad una sostanza non testata. Alla visita oculistica non è emerso alcun problema della vista ma dei noduli di tantras. L`oculista mi consiglia di eseguire un trattamento con collirio a base di fosfato sodico di desametasone(1mg/ml) mattino e sera per due mesi. Attualmente sembra che le cose vadano meglio ma c'è anche da dire che in questo periodo le giornate sono rinfrescate e senza sole.Vorrei saperne di più si questi noduli di tantras e se ci sono cure alternative al collirio al,cortisone. Siamo un pò preoccupati nel seguire una cura con cortisone per così tanto tempo.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

I noduli di Trantas sono piccole neoformazioni che si formano come reazione allergica. Vanno trattati con antinfiammatori ed antistaminici ma, in bambini così piccoli come Sua figlia (e mio figlio, di giugno 2009!) non prolungherei la cura oltre lo stretto necessario. Passati i sintomi, ridurrei il cortisone progressivamente, fino ad eliminarlo. Gi antistaminici possono essere invece usati con... minore apprensione!

In bocca al lupo!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2] dopo  
Utente 246XXX

grazie per la celere risposta,

ma anche se si tratta di collirio al cortisone bisogna scalare?

grazie

[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2001
Si, sarebbe meglio, per ridurre il rischio di recidive.

Grazie a Lei!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#4] dopo  
Utente 246XXX

grazie mille per il suo consulto