Utente 206XXX
Salve,
ho 40 anni, 2 figli, leggermente in sovrappeso e da sempre fortemente miope.
DI recente ho cambiato oculista e mi è stata diagnosticata una retinocoroidosi miopica bilaterale.
Tutto è inizato con un parziale distacco del vitreo dopo un viaggio in Australia. A detta del mio oculista una disidratazione forte dovuta alle tante ore di volo mi avrebbe esposto al problema che ancora adesso in parte mi crea fastidiosi lampi laterali.
La mia miopia è forte, oltre 15 diottrie ad entrambi gli occhi ed ho anche 3 gradi di astigmatismo che mi fanno evitare l'uso di lenti a contatto di tipo rigido.
Vorrei alcune informazioni:
1. quali trattamenti sperimentali sono in corso per tale patologia e in quali centri c'è possibilità eventualmente di essere inserita in qualche programma?
2. sussiste la possibilità di una invalidità (e come procedere in caso positivo)?
3. posso fare attività sportiva e viaggiare in aereo?
4. da diversi anni ho viaggiato in Kenya e effettuato profilassi vari contro diverse malattie: possono avermi danneggiato?
5. un ulteriore parto è da sconsigliare?
Grazie ancora a chi potrà darmi un supporto.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
i trattamenti sperimentali sono con la rigenerazione retinica tramite cellule staminali, ma, al momento, non ci sono Centri in cui può rivolgersi per questo trattamento sperimentale.

Non si può escludere una futura invalidità, ma solo il suo oculista può risponderle conoscendo la sua retina.

Può viaggiare in aereo e fare attività sportiva NON di contatto.

La profilassi non l'ha danneggiata riguardo la miopia.

Nel suo caso è consigliabile un parto cesareo per evitare sforzi.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 206XXX

La ringrazio Dottore.
Avevo paura che certi farmaci antimalarici potessero dannerggiarmi o avermi danneggiato in passato, o almeno così mi accennava il Suo collega.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non avendola visitata non posso contraddire il collega, anche se la degenerazione retinica è tipica delle miopie elevate.

Buona giornata
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com