Utente 674XXX
Gentili Dottori,
essendo uno studente che si trova a studiare molto a volte devo combattere con sonnolenza e con la scomodità di stare "chino sui libri". Per quanto utilizzi leggii, sedie corrette, postura corretta e via dicendo mi ritrovo ad affrontare un calvario fisico quando devo mettermi sui libri. Ora soprattutto per gli appunti ho la possibilità di studiare al computer (ho uno schermo a LCD essendo un portatile) e studiare sul computer è meglio sia per la postura e sia perchè mi tiene "più sveglio".
I miei occhi possono soffrirne ? Devo attuare delle accortezze di luce o luminosità ? E' peggio del libro o meglio?
C'è da considerare che sono astigmatico una leggera miopia.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Demetrio Romeo

32% attività
0% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
La maggior parte dei lavoratori sono "nemici" dei videoterminali e per legge sono prescritte delle pause per compensare l'affaticamento visivo.
Tuttavia l'utilizzo di monitor adeguati con giusta regolazione di contrasto, luminosità, colore di fondo e dimensioni dei caratteri può risultare particolarmente vantaggioso. Infatti i sistemi video sono utilizzati come ausili per ipovedenti.
Per darle una risposta sintetica, se il computer l'avvantaggia e lo sa usare bene, continui ad utilizzarlo tranquillamente. Magari con qualche pausa ogni 30-40 minuti.
Cordiali saluti
Dr. Demetrio Romeo