Utente 926XXX
Buongiorno

ho 22 anni, sono miope da quando ne avevo 10, entrambi i miei genitori sono miopi e mio padre ha avuto uno scotoma anni fa (è una degenerazione maculare giusto?). a me manca 7.50 e sembra che stia peggiorando lievissimamente ogni tot. diciamo comunque che negli ultimi 3 anni è peggiorato solo di 0.50

a quale età secondo lei potrò fare la lasik? è questa la tecnica più indicata nel mio caso per correggere la miopia? correggerà del tutto le 7.50 diottrie?

c'è qualche rischio particolare in più dato l'elevata miopia e il fatto che mio padre ha avuto questi problemi?

cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, l'età è quella giusta, e sufficiente che il difetto sia stabile almenno da 6 mesi, riguardo alla tecnica dipende molto dai suoi parametri corneali e sarà l'oculista a consigliarle la tecnica migliore (PRK,,LASIK o INTRALASIK), ma prima di pensare a questo occorre sottoporsi ad una visita oculistica mirata per valutare la fattibilità dell'intervento. Il problema di suo padre non pregiudica assolutamente il sou eventuale trattamento.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 926XXX

grazie per la sua pronta risposta.

stavo pensando di fare l'operazione, se possibile, tra 2 anni, per essere sicurissima che la miopia si sia ben stabilizzata. sarà troppo tardi?

inoltre crede che riuscirebbero a correggere tutte le -7.50 diottrie senza compromettere la qualità della vista? non vorrei vederci bene ma perennemente sfocato o essere molto sensibile alla luce, o cose simili.

cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Quando deciderà di operarsi è una sua scelta non c'è un limite di tempo, penso che potrà correggere tutto il difetto previa valutazione preoperatoria.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo