Utente 523XXX
Salve dottori, avrei bisogno di un consulto prima di partire per il mare, poi quando tornerò andrò dal mio oculista a farmi fare una visita. Comunque il problema è questo, da circa un paio di anni ho questo disturbo delle mosche volanti, e piano piano ho imparato a conviverci, quando esco sono sempre costretto a girare con gli occhiali ma ci ho fatto l'abitudine, anche se ultimamente stanno un po' peggiorando, cioè ne vedo di più. (è normale?) Per di più ho gli occhi chiari e se non porto gli occhiali da sole non posso nemmeno uscire perché mi bruciano da matti e li devo così stringere che dopo un po' mi viene persino il mal di testa (anche quì è normale secondo voi?)
Ho una leggera miopia all'occhio destro, mi sembra di ricordare 0.50 ma per il resto ci vedo bene. Ultimamente però nell'ultimo mese, quando sono al lavoro, che essendo un azienda ben illuminata, quando entra il sole dai lucernari alcune volte mi è capitato che girando gli occhi vedo passare una cosa strana, come una miodesopsia solo che è bianca, abbastanza grande, che si muove, solo che non è una mosca volante, perché le conosco bene, è come se avessi un punto dove non ci vedo. Poi però dopo sposto l'occhio e mi passa lo risposto di profilo e lo vedo ancora e non riesco a capire che cosa sia. Dopo un po' però mi passa e non lo vedo più. Cmq penso che sia all'occhio destro. Devo abituarmi anche a questa cosa o devo preoccuparmi? L'ultima visita oculista l'ho fatta all'incirca un anno fa (visita completa)... in casa invece non mi capita mai, a parte sta mattina che voltandomi verso la finestra ho rivisto questa cosa bianca. Ah sono un ragazzo di 23 anni. Grazie a chi mi risponderà! Buona serata!!!

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, è probabile che anche quella che vede sia una miodesopsia magari più grande nelle more di eseguire il controllo oculistico programmato le consiglio solo di bere tanta acqua (più di due litri al giorno).

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo