Utente 154XXX
Buongiorno,
Sono un uomo di 35 anni e da qualche anno ho iniziato ad avere dei flash visivi: iniziano senza un'apparente ragione con un piccolo bagliore che resta impresso nel mio campo visivo, per poi espandersi diventando sempre più grande e lucente (di solito ha forma di linee frastagliate). Tengo a precisare che non mi procura nessun dolore se non il fastidio di aver la vista limitata da queste "luci" fino al termine del fenomeno che, solitamente, dura almeno mezz'ora.
Il fenomeno fino all'anno scorso si manifestava 5 o 6 volte all'anno, ma quest'anno capita sempre con maggior frequenza (almeno 30 volte da gennaio ad oggi).
Per completezza vi informo che nel 2003 ho subito un intervento col laser per correggere la miopia (ora ho 10/10) ma il fenomeno non si è presentato prima del 2008 quindi non ho ritenuto di dover collegare le due cose.

Ovviamente resto disponibile per ulteriori domande e vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, la presenza di fosfeni impone un controllo accurato del fondo oculare, cosa che le consiglio vivamente, tanto più che lei è miope.

cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo

[#2] dopo  
Utente 154XXX

Buongiorno, la ringrazio per la risposta Dottor Rotondo. Domani stesso fisserò un appuntamento per una visita oculistica. Ho notato che il fenomeno si manifesta principalmente la mattina appena sveglio oppure dopo aver compiuto degli sforzi eccessivi, altre volte (poche) a riposo. Non so se queste informazioni possano servire.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Possono servire, ma come le ho spiegato non si può prescindere da un esame del fondo oculare, solo così potrà essere tranquillizzato circa la natura dei suoi disturbi. Mi faccia sapere

cordialità

Enrico Rotond

Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo