Utente 230XXX
Salve, quattro giorni fa mi reco al pronto soccorso con UN solo occhio rosso, quello sinistro. Utilizzo da anni le lenti a contatto mensili, in quanto fortemente miope e astigmatico (l'alternativa sono gli occhialoni dai vetri spessi). Comunque ne faccio un uso moderato e in casa preferisco portare gli occhiali.
Il medico dopo avermi guardato superficialmente e per pochissimi secondi mi assegna questa cura, borbottando contro le lenti a contatto frutto peccaminoso del demonio:

Vigamox collirio 1 goccia 3 volte al giorno per 7 giorni (IN TUTTE E DUE GLI OCCHI)

Lacriyal collirio 1 goccia 4 volte al giorno per 15 giorni (IN TUTTE E DUE GLI OCCHI)

Sificetina POMATA 1 applicazione alla sera per 7 giorni (IN TUTTE E DUE GLI OCCHI).

Risultato..dopo 3 giorni di questa cura l'occhio "malato" non è migliorato, anzi, è diventato dolente e ugualmente rosso e ora le palpebre sono gonfie e minacciano orzaioli e calazi, un problema che ho avuto per anni e che finalmente pensavo di aver risolto perché non si presentava più da un po' di tempo. L'occhio è solo moderatamente meno rosso, ma veramente poco, e in compenso adesso anche l'altro (quello buono) si è assestato su un rossore pallido che prima non aveva.

Quello che vi chiedo è: devo continuare questa cura o mi consigliate di sospenderla? Cosa devo fare per evitare che l'occhio mi faccia così male? Conviene fare degli impacchi di acqua bollita (che ricordo una volta facevo) per provare a "spurgare" le palpebre infiammate?

Vi prego di aiutarmi, grazie mille

(ho anche pagato 25 euro di pronto soccorso e circa 35 di colliri....bah!)

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
3 giorni sono pochi Aspetti una settimana poi mi faccia sapere Se c'è una infiammazione è meglio acqua fredda
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 230XXX

Grazie dottore,
aspetterò.
Ma sicuro che questa cosa non possa crearmi dei problemi anche più gravi?

Inoltre le chiedo un parere: secondo lei perché mi succede periodicamente questa cosa?
Le lenti a contatto non mi fanno infezioni per due anni e poi un giorno...zac.

E che tipo di infezione è un'infezione che prevede arrossamento della palpebra e dell'occhio e dolore e piccole puntine di pus che poi espellono liquido?

E' come se avessi sia la congiuntivite che l'orzaiolo che i calazi..tutti insieme!

E' dovuto a un abbassamento delle difese immunitarie (magari per stress)?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non avendola visitata non mi è consentito azzardare una diagnosi
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 230XXX

Vabé, ma allora questo sito a cosa serve?
Lungi la polemica, ma non azzardare un'idea sul quesito proposto vuol dire negare la natura stessa del servizio.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sicuramente non serve a sostituire il medico, ma a spiegare cosa non si è compreso dalla vista effettuata o a consigliare il tipo di specialista a cui rivolgersi
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
Utente 230XXX

A distanza di un mese non ho più l'occhio rosso ma la palpebra si è gonfiata leggermente in alcuni punti corrispondenti a sbocchi delle ciglia.
E' presente al mattino un po' di sporcizia.
Siccome questa condizione si ripete da anni vorrei un vostro parere sulla possibilità di capirne le cause e prevenirle oltre che curarle.
Ho una blefarite cronica?
Porto le lenti a contatto mensili, ho una grave miopia (-11 e -9,50 rispettivamente occhio destro e sinistro) e anche astigmatismo.
Che tipo di lacrime artificiali potrei usare? Servono? Ci sono integratori che possono risultare utili?
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ipotesi della Blefarite è quella più probabile.
Se ha una blefarite deve fare dell'igiene palpebrale (la frequenza dipende dal tipo e dal grado di blefarite) e, se necessario, associare per qualche tempo un collirio antibiotico ed antinfiammatorio.
Le lacrime si usano se ha un occhio secco ed il tipo di lacrima dipende dal risultato dei test lacrimali effettuati dal medico oculista.
La lacrima è formata da acqua, muco e grasso: bisogna valutare se è scarsa quantitativamente e/o qualitativamente e poi decidere il prodotto più adatto.
A volte possono risultare utili particolari fermenti lattici.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com