Utente 128XXX
Buon giorno,
vi scrivo per avere un consiglio, Sono una ragazza di 24 anni senza particolari problemi di salute. Agli inizi di marzo mi è stata diagnosticata una Ciclite all occhio sinistro curata con ciclolux e navanac in prima battuta e in seconda battuta con cilolux ed etacortilen; la cura è durata circa una ventina di giorni dopodichè l'oculista mi disse che la ciclite si era risolta e mi ha sospeso i farmaci. Anche dopo la fine della cura l'occhio appariva sempre un po gonfio (soprattutto a livello della palpebra) e spesso sentivo comunque dolore a livello di tutto il bulbo oculare ma il medico insisteva con il fatto che fosse tutto a posto. Dopo ulteriori 15 gg dalla sospensione di terapia mi sono recata ancora dall oculista perchè il fastiodio peggiorava e, dopo la visita, mi è stato detto che la cilcite si era ripresentata seppur in forma più lieve rispetto alla volta precedente; riprendo terapia con ciclolux ed etacortilen (ed eseguo esami ematici per malattie reumatiche ed autoimmuni, tutti nella norma). Passati 10 giorni di terapia, mi sveglio una mattina con occhio gonfio, molto arrossato, mi viene diagnosticata una congiuntivite (mi si dice che probabilmente è scaturita da un indebolimento dell'occhio stesso per le prolungate terapie con colliri cortisonici), mi viene prescritto betabioptal collirio per un quindici/venti giorni e annesse visite oculistiche di controllo settimanali. La congiuntivite pare risolversi e viene sospeso betabioptal per proseguire con dexamono successivamente scalato e sospeso a sua volta. In seguito a tutte queste terapie ho avuto all incirca quindici giorni di benessere, dopodichè, dal giorno venerdì 8 giugno, ho iniziato a vedere leggermente sfuocato sempre dall'occhio sinistro, associato alternativamente al sentire "pungere" all'interno dell'occhio e a bruciore/prurito. Ieri, martedi 12, mi sono recata nuovamente dall'oculista che mi ha diagnosticato due opacità corneali, dicendomi che sono tipo cicatrici che bisogna provare a ridurre di dimensioni usando del collirio cortisonico. Mi è stato prescritto Visugloben 3 volte/die e il medico mi rivedrà tra una settimana. Premettendo che ormai sono 4 mesi di calvario con questi problemi agli occhi, quello che mi ha lasciato maggiormente insoddisfatta è stato il fatto che, quando ho chiesto il motivo di queste lesioni corneali, l'oculista mi ha liquidato con un "non lo so". Vorrei sapere un vostro parere circa l'appropriatezza delle cure (soprattutto del visugloben) e vi chiedo, se ci fosse stato un corpo estraneo nell' occhio, l'oculista l avrebbe visto anche con una rapida occhiata?! Queste opacità solitamente si risolvono del tutto? Attualmente permane sensazione di prurito e sento "pungere" all'interno dell'occhio.
Vi ringrazio anticipatamente....

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
per ora direi che è tutto sotto controllo, aspettiamo la guarigione, poi con cautela valuteremo insieme la suo Medico Oculista la possibilità di effettuare una PTK
che in lombardia è a carico SSN.
a presto
SUO DOC
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333