Utente 131XXX
Cari dottori
ho bisogno di un vostro consulto.Ai primi di Febbraio a causa di una intolleranza ad un farmaco,il Bactrim, ho dovuto curare un esantema con una cura cortisonica(bentelam);successivamente ho dvuto curare un congiuntivite catarrale con diversi colliri anche a base cortisonica.Ho risolto il problema e, però, ho voluto sincerarmi delle condizioni oculari e mi sono rivolto ad un valente oculista,amico di infanzia, e che lavora in Toscana.La visita non ha rilevato nulla di particolare se non la permanenza di una laggera secrezione palpebrale,dovuta, a suo dire, assai probabilmente ad una secrezione un pò anomala delle ghiandole oculari e mi ha prescritto in tal senso una cura a base di un collirio,Clobet, al cortisone per diversi giorni e con modalità di uso da diminuire gradualmente.La domanda è la seguente: avendo già usato il cortisone nel mese di Marzo, può crearmi dei problemi l'uso di un collirio di solo cortisone a distanza di pochi mesi?

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Per lei non ci sono problemi all'uso attuale del Clobet, visto che sono passati mesi dalla precedente assunzione.
Il cortisone è molto utile in moltissime patologie, ma ha degli effetti collaterali che tutti conosciamo e che vanno , se possibile , accuratamente evitati.
Ci sono per questo colliri cortisonici " di superficie " che in casi selezionati possono essere utili senza avere però gli effetti collaterali tipici di altri colliri sempre a base di cortisone.
Tenga presente comunque che per avere gli effetti collaterali il cortisone deve essere assunto ad alte dosi e per periodi di tempo prolungati, quindi nel suo caso non vedo problemi.
cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992