Utente 263XXX
Gentili dottori sono una ragazza di 28 anni e vorrei esporvi un problema che mi preoccupa molto.
Premetto che purtroppo dopo un errore di un medico oculista fatto d quando ero piccolina con conseguente paura degli oculisti, nonostante avessi vari disturbi agli occhi e non ci vedessi bene dall'occhio dx, non ho fatto più una visita oculistica fino a novembre scorso quando mi hanno riscontrato un'emorragia del polo posteriore dell'occhio sx per sospetta trombosi parcellare e all'occhio dx invece forte miopia e occhio pigro, trascurata da anni. Vi riporto le gradazioni da come le leggo dalla cartella clinica sperando di interpretarle bene, allora occhio sx V.nat. 9-10/10 e occhio dx pigro V.nat. VC 13/10 V.cont.sf-10 cn -2.
Purtroppo questo non è stato l'unico episodio a preoccuparmi, poichè diversi anni fa durante l'assunzione di pillola contraccettiva incominciai ad avere diversi problemi visivi, vi spiego.
Premetto che convivo da sempre con corpi mobili davanti agli occhi tipo filamenti particolarmente evidenti quando rivolgo lo sguardo verso superfici chiare, comunque il disturbo più preoccupante di cui parlavo consiste nella perdita della normale facoltà visiva per lo più delle volte all'occhio sx (non quello pigro),tipo effetto delle gocce per la dilatazione delle pupille, con uno sdoppiamento delle immagini in una piccola parte del campo visivo, con un tremolio, o con una visione "strana" delle cose, e poi man mano aumenta, fino ad occupare tutto il mio campo visivo con porzioni di vista mancanti.Contemporaneamente cominciano ad apparire delle luci, dei filamenti luminosi o delle "stelline". La crisi dura da pochi minuti a massimo 10-15 poi passa, e piano piano tutto torna normale, anche la sensazione di "abbagliamento" agli occhi,e a volte finita la crisi resta solo un po' di mal di testa all'altezza fra tempia e fronte. Questo non mi capita spesso, di solito quando faccio uno sforzo eccessivo, quando mangio pesante, in situazioni di particolare stress o nervosismo e in gravidanza mi capitava circa una volta al mese.
Dopo la sospetta trombosi da analisi della trombofilia mi hanno riscontrato varie mutazioni così ho assunto prima cardioaspirina e poi eparina che ancora sto facendo, perciò credevo di aver scongiurato il problema ma purtroppo mi è successo di nuovo proprio oggi mentre prendevo in braccio mia figlia, e questo mi preoccupa molto perchè ho paura di un'altra trombosi proprio all'occhio da cui vedo bene.
Quello che vorrei sapere da voi è quale potrebbe essere la diagnosi precisa e quali eventuali esami dovrei fare.
Mi scuso se mi sono dilungata molto e spero di aver illustrato bene la situazione.
Ringrazio in anticipo e porgo i miei saluti.

[#1] dopo  
Dr. Caterina Cimino

24% attività
0% attualità
12% socialità
CROTONE (KR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Buona sera gentile utente. La causa lei l'ha già scoperta. Ha scritto di soffrire di trombofilia e di assumere antiaggreganti. Purtroppo il problema sta proprio nella sua patologia trombofilica e deve tenere sotto controllo la situazione generale per non avere disturbi agli occhi. Nella maggior parte dei casi le cause di trombosi retiniche restano spesso sconosciute, nel suo caso conosce il nemico che deve tenere a bada e con tutte le terapie in uso non credo sarà un grosso problema. Non mi stupisce neanche che in gravidanza i problemi aumentavano, dato che lo stato di gravidanza aumenta l'ipercoagulabilità del sangue. Comunque ha mai fatto la florangiografia dopo il problema che ha avuto?
Dott.ssa Caterina Cimino

[#2] dopo  
Utente 263XXX

Buona sera dottoressa, la ringrazio per la sua risposta, comunque la florangiografia non l'ho mai fatta poichè i medici preferirono non farla essendo un soggetto allergico, poi purtroppo non mi sono più interessata alla cosa essendo rimasta incinta poco dopo.
Lei crede che sia giusto farla? e cosa si può riscontrare in questo esame?