Utente 307XXX
buongiorno,
ho effettuato una visita oculistica il 30 maggio è il medico mi ha prescritto gli occhiali da portare sempre:
odx sferica: -1,50 cilindrica: - 0,75 asse: 5
osin. cilindrica: -0,75
asse:35
Dopo un paio di giorni gli occhi cominciono a darmi fastidio li sento pungere sono un pò arrossati cosi ho effettuato un'altra visita, da un oculista diverso,il 12 giugno il quale mi ha riscontrato una congiuntivite allergica lieve, mi misura la vista e mi prescrive gli occhiali per distanza : o.destro -1,50 o.sinistra - 0,50.
perchè il secondo oculista non mi ha detto nulla riguardo l'astigmatismo? e il fatto che la miopia è aumentata in cosi pochi giorni può essere indice di una patologia?

[#1] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
La scelta della correzione ottica migliore per ciascun paziente ha un margine di soggettività' interpretativa che ben si coniuga con le ridotte variazioni presenti nellem2 prescrizioni ottiche riferite.
Pertanto è' da ritenterai assolutamente normale che,in rapporto a variazioni diverse e contingenti, sinabbianonprescrizioninnon perfettamente simmetriche.
tuttavia, nel tempo, si assiste spessonad una sorta di "preferenza " da parte del paziente per una tipologia di lenti, ad es. senza la componente astigmatica, per cui , in genere l oculista tenderà' ad assecondare, a privilegiare la correzione ottica maggiormente gradita.
Dr. DANIELE DI CLEMENTE

[#2] dopo  
Utente 307XXX

grazie della risposta,
comunque ho consultato anche un terzo oculista quest'ultimo mi ha trovato un astigmatismo meno forte solo -0,25 e nell'occhio sinistro solo -0,25 di miopia...
a questo punto userò quelle con cui mi sono trovata meglio.