Utente 272XXX
Buonasera dottori,
cerco di essere quanto più breve e chiara possibile. Mia nonna paterna era soggetta a glaucoma (non vedeva bene ai lati), alcuni fratelli di mia nonna erano ciechi e qualche anno fa alle scuole medie, dati i precendenti, ho fatto un controllo della vista. Mi era stato detto che non ho problemi di questo tipo, ma piuttosto ero lievemente astigmatica e mi erano stati dati degli occhiali da lettura anche se i valori erano al di sotto del 1 grado se non ricordo mano, dato che stavo preparando l'esame di terza media e amando molto leggere il mio sguardo si affaticava velocemente. Non ho mai portato gli occhiali consigliati, dato che mi veniva sempre nausea e giramenti di testa, perciò alla lunga dato che temevo di peggiorare la vista ho lasciato perdere.
Tuttavia, mi sono accorta recentemente che ho difficoltà a vedere scritte piuttosto piccole da lontano (su cartelloni pubblicitari ad esempio) mentre da vicino le scritte molto piccole le vedo benissimo. Dato che sto preparando la tesi e gli ultimi esami, perciò passo molto tempo tra computer e libri.. mi chiedevo se il bruciore agli occhi che provo da qualche giorno (in quanto spesso i disagi si presentano di pomeriggio o sera, non accade sempre, ho pensato fosse o la stanchezza o il trucco e ho smesso di trucccarmi per valutare, ma la situazione non muta) potesse essere relativo ad un affaticamento o ad un effettivo sintomo.
Vorrei chiedervi un'indicazione sul da farsi e a chiedere a chi potremmo rivolgerci.
Ringraziando anticipatamente, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
vedendo il suo consulto inevaso, mi permetto di risponderle anche se da altra branca, sperando di esserle utile.
Posso sicuramente dirle due cose per esperienza diretta

1) non sempre realizzano gli occhiali secondo la prescrizione medica e bene ha fatto a non metterli se davano fastidio perché vuol dire che ola prescrizione non era corretta o, cosa molto più probabile essendo capitata a me e a parecchi amici, non hanno realizzato la gradazione indicata nel laboratorio. In aggiunta al fatto personale che avevo chiesto e pagato per lenti Zeiss antiriflesso e mi avevano rifilato lenti cinesi. (a tale proposito consiglio, qualora andrà a rifare gli occhiali di farsi rilasciare il certificato di conformità con il codice a barre delle lenti utilizzate!)

2) il computer stanca moltissimo gli occhi ed è necessario usare gli appositi salvaschermo oppure lenti antiriflesso.

Consiglio di andare da un altro ottico a farsi misurare la gradazione degli occhiali e verificare che siano conformi alla prescrizione. Se sono conformi alla prescrizione, dopo aver usato salvaschermo e/o lenti antiriflesso, persistendo il sintomo, è meglio rifare l'esame optometrico.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 272XXX

Gentile dottoressa Pozzi,
vorrei ringrarla innanzittutto per questo suo intervento che trovo gradito e direi che mi ha permesso di tirare un sospiro di sollievo. Farò come ha suggerito e mi informerò se gli occhiali di cui sono in possesso sono conformi alla prescrizione, nonchè mi procurerò delle lenti anti riflesso,
La ringrazio nuovamente.

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
di nulla!