Utente 288XXX
Salve,
Ho una miopia elevata di 7,5 diottrie per occhio e porto occhiali alternati a lenti a contatto.
Fatico molto a tollerare entrambe le soluzioni di correzione, con l'occhiale vedo abbastanza nitido solamente nella parte centrale essendo la lente molto spessa, con le lenti a contatto ho evidenti problemi di tolleranza anche con quelle giornaliere, probabilmente soffro di occhio secco.
Circa due mesi fa ho effettuato una visita ed eseguito i vari esami per valutare la possibilità di eseguire un'operazione laser per correggere la miopia, come responso mi è stata segnalata l'impossibilità di effettuare questa metodologia di correzione per un problema legato all'endotelio corneale dell'occhio destro.
In pratica mi è stato detto che l'endotelio corneale non si trova in condizioni ottimali (scarsa presenza di cellule endoteliali) e per questo motivo il laser mi è stato sconsigliato in quanto il calore dello stesso potrebbe creare problematiche alla cornea.
Riporto le immagini dell'esame:
http://s17.postimg.org/7o2rwug3j/img007.jpg
http://s10.postimg.org/v5xmt2xg9/img008.jpg
http://s27.postimg.org/e5i6fih6b/img009.jpg
http://s30.postimg.org/b0dpoxa3l/img010.jpg

Sono rimasto molto deluso dall'esito di questi esami e dalla valutazione dei medici, speravo finalmente di potermi liberare degli occhiali, e invece a quanto sembra non potrò farlo.
Soffro anche di una condizione vitreale molto degradata, numerosi corpi mobili soprattutto nella parte centrale del campo visivo.
Questa condizione perdura da anni ed è peggiorata col tempo, ho cominciato a soffrirne a 18 anni e sono caduto in una forte depressione che mi ha condizionato gravemente la vita lavorativa e sentimentale, infatti ora ne ho 30 non lavoro e ho avviato le pratiche per lo stato di invalidità, soffro anche di problemi uditivi e sono un ex obeso grave.
Per il problema delle miodesopsie sto anche cominciando a pensare di eseguire una vitrectomia tanto è invalidante il fastidio generato dal problema, sono diventato una persona molto introversa e asociale.
Per quanto riguarda la correzione della miopia so che esistono altre soluzioni come per esempio la lente intraoculare, ho consultato il mio oculista e mi ha riferito che anche questa soluzione non è fattibile sempre per via dello stato della cornea.
Ho anche evidenti problemi nella visione notturna.
Chiedo gentilmente a voi medici un consulto riguardo questa mia precaria situazione oculare.
Esiste qualche soluzione alternativa al laser (se anche da voi ritenuta non fattibile visto l'esito dell'esame) per correggere la miopia.
Confermate che anche le IOL non sono applicabili?
Per le mosche volanti cosa mi consigliate di fare ( la situazione è praticamente insostenibile)?


[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni

40% attività
8% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

in effetti la presenza di un endotelio già in condizioni precarie costituisce una controindicazione ad eventuali interventi chirurgici che potrebbero ulteriormente provocarne il rapido deterioramento con conseguenze più o meno gravi per la cornea.
Pertanto, se i colleghi oculisti Le hanno sconsigliato di intervenire, è corretto attenersi alle loro indicazioni.

Per quanto riguarda i corpi mobili vitreali, la rimando ad un esauriente articolo informativo del collega dott. Orione.

https://www.medicitalia.it/minforma/oculistica/1917-linee-guida-laser-vitreolisi.html

cordialità
Dr. Ruggiero Paderni
Specialista in Oftalmologia
www.ruggieropaderni.it