Utente 221XXX
Buongiorno, ho eseguito recentemente (circa 40 giorni) una operazione di cataratta con relativa sostituzione del cristallino nell’occhio destro. L’intervento è stato eseguito in modo ottimale, la visione diurna in esterno è eccellente, l’unica cosa che mi lascia perplesso è che ultimamente (avendo tolto gli occhiali per abituarmi alla visione con l’occhio, destro dal momento che tra pochi giorni dovrò operarmi all’occhio sinistro) ho notato che se mi trovo seduto a tavola guardando la televisione con una finestra di lato, percepisco dei riflessi che non mi permettono di vedere chiaramente. Di giorno comunque diciamo che questo fatto non mi crea particolari problemi. I problemi invece sorgono la sera, qualsiasi luce, in particolare quelle a incandescenza, si arricchiscono di una specie di alone assieme a lunghi raggi colorati molto fastidiosi tipo cross-screen.
Di sera in esterno, guardando i lampioni delle strade sembra di essere in una cartolina fotoshoppata durante le feste natalizie e diventa davvero difficoltoso concentrarsi e guidare. Sono entrato in un bar con molte lampadine alle pareti e praticamente non riuscivo neanche a distinguere le persone all’interno.
Poiché fra pochi giorni devo fare l’altra operazione di cataratta nell’occhio sinistro, e mi hanno detto che mi monteranno lo stesso tipo di lente che hanno messo nell’occhio destro, volevo sapere se è una cosa normale vedere tanti riflessi dopo l’operazione o se può essere dovuto a una lente non appropriata.
Ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.mo,
se l'intervento é andato bene il problema dovrebbe risolversi appena il cervello si sará abituato a vedere attraverso una lente artificiale.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 221XXX

Gentilissimo Dottor Orione,
La ringrazio per la sua risposta. L’intervento ritengo che sia andato molto bene, non c’è stato nessun tipo di infiammazione o di dolore successivo all’operazione. Quanto da lei scritto mi rasserena e spero presto di avere una visione notturna più soddisfacente. Le devo confessare che la cosa mi stava un po’ preoccupando perché inizialmente (facendo una ricerca su Internet) avevo letto di molte persone che dopo l’operazione percepivano dei riflessi che disturbavano un poco la visione diurna, cosa che anche a me capita. Nessuno però descriveva una tipologia di riflessi similare alla mia relativamente alla visione notturna, con lunghe croci luminose provocate da ogni fonte luminosa e da ogni lampadina, in particolare quelle ad incandescenza. Spero davvero che diminuiscano o almeno si attenuino con “l’intervento pacificatore del cervello” :). Vivo in città e di conseguenza ogni 2 m ci sono vetrine e lampade disseminate ovunque, con tante fonti di luce così vicine le croci (essendo particolarmente lunghe) si intersecano una con l’altra...
La ringrazio in ogni caso per la sua risposta che in qualche modo un po’ mi rasserena.
Colgo l’occasione per porgerle i miei più cordiali saluti e augurarle un buon fine settimana.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se entro 2 mesi il fastidio non passa la causa potrebbe essere una non perfetta pulizia della capsula posteriore.
In questo caso il problema si risolve con una capsulotomia Yag laser.

Buon week end
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com