Utente 380XXX
Gentili medici, stamattina mi sono sottoposto ad un controllo in ospedale e mi è stata diagnosticata una iperemia congiuntiva tarsale con ipertrofia papillare. La dottoressa ha inoltre specificato che la cornea è sana e il mio problema è dovuto all'uso prolungato che ho fatto delle lenti a contatto negli ultimi anni. A novembre, quindi circa 7 mesi fa ho avuto una cheratocongiuntivite virale causata molto probabilmente da un uso sbagliato dei liquidi per le lac della quale mi sono liberato solo 2 mesi fa. Nell'ultimo mese ho utilizzato lac giornaliere molto occasionalmente e per periodi brevi. Su internet non ho trovato quasi nulla riguardo il mio problema e la dottoressa non mi ha consigliato nessuna terapia, suggerendomi soltanto un uso limitato delle lac prediligendo quelle giornaliere.
Sono molto interessato ad avere maggiori informazioni, in particolare lei non è stata capace di dirmi se la situazione è permanente o se con opportuni accorgimenti è possibile eliminare definitivamente il problema. Vi ringrazio in anticipo e attendo con pazienza.

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Vorrei tranquillizzarla circa la situazione che col tempo senz'altro andrà via.
In determinate situazioni simili alla sua può essere utilile la somministrazione di basse dosi di desametasone a collirio per far sparire un pò più velocemente l'infiammazione.
Di certo l'oculista che l'ha visitata l'avrà tenuto in considerazione ma ha optato per non darle nulla, probabilmente trattasi di una cosa lieve.
A questo vorrei raccomandarle ancor di più l'utilizzo di una lentina a contatto giornaliera, col tempo e con l'utilizzo prolungato di quelle mensili potrebbe ripresentarsi anche in forma peggiore una cheratocongiuntivite.
Quindi si convinca a passare definitivamente ad una lentina giornaliera, di gran lunga più igienica e più versatile.
Stia sereno che andrà a migliorare gradatamente, se avesse necessità effettui un ulteriore consulto.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it