Utente
Buongiorno
Ho 25 anni , ho uno strabismo alterno leggero che si enfatizza sopratutto se sono stanca , ce l 'ho fin da piccolissima ; a 8 anni ho iniziato ad essere miope , e gradualmente ho perso sempre più diottrie fino ad arrivare a -6 ( dx)e - 4,50(SX) quando avevo 17 anni. A 19 mi è stato detto che avevo un leggero astigmatismo , mi è stato corretto sulla lente dell occhio SX un 0,25 di astigmatismo , ma le lenti a contatto continuo a portarle -4 ( sx) e -5,50(DX) vedendovi perfettamente . Un mese fa inizio a vedere sfuocato dall'occhio DX , cosi tanto da darmi fastidio e prenoto subito dall'oculista. Vedo sfuocato sia da lontano che da vicino , anche se vicinissimo migliora. L'oculista mi ha detto che mi è aumentato l'astigmatismo e di provare con delle lenti toriche a -1,25 ( che è quanto mi manca) per l'occhio DX, e di cambiare la lente degli occhiali con una correzione di -1,00 . Alla visita alla prova con gli occhiali con le varie lenti io gli ho fatto presente che non vedevo ancora bene con quelle lenti e mi è stato risposto che non potrò mai vederci bene con quest'occhio perche tanto è l'altro quello dominante. Ora premesso che io a sensazione uso sempre maggiormente quello di DX, ho ordinato subito le lenti a contatto pensando che comunque sarebbe andata meglio rispetto agli occhiali provati in studio. Il risultato ora è che non ci vedo bene tanto quanto prima , o meglio un miglioramento lieve c'è stato ma io leggo molto , guido molto, e sto ancora finendo gli studi , per poi scegliere un lavoro in cui dovrò vedere bene quindi sinceramente mi sto deprimendo abbastanza all'idea dibnon poter usare praticamente questo occhio. Oltretutto vedendovi male se guardo con quello con cui vedo mi viene molto male all'occhio sopratutto nella parte nasale , se mi sforzo di guardare di più anche con quello DX mi viene mal di testa a partire dalla parte superiore del bulbo e si estende all arcata sopraciliare e poi dopo un po mi prende tutta la testa ovviamente. Oltre al fatto che l'unico lieve miglioramento è sugli oggetti distanti perche se sono seduta alla scrivania non riesco a leggere al computer. Oltretutto l'oculista mi ha detto di avere delle degenerazioni a bava di lumaca sulla retina , ma di non preoccuparmi . Ora ho prenotato una visita da un altro oculista, vorrei informarsi se quanto detto dal primo è vero e nel caso se può esserci la possibilità di una chirurgia per correggere meglio. Scrivo per sapere se potete consigliarmi a riguardo, se è possibile che abbia sviluppato un astigmatismo che non può essere corretto con lenti e se in questo caso è possibile una correzione chirurgica . Se dovrei richiedere un esame più approfondito della cornea al prossimo oculista che vedrò o qualsiasi indagine o domanda sia meglio porgergli quando mi visitera . Vi ringrazio molto .

[#1]  
Prof. Luca Iacobelli

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Buonasera
Dimentichi per ora la degenerazione retinica che è un mondo a se' e che dovrà sicuramente ricontrollare
L'astigmatismo è un difetto che nel vita si muove poco e niente. Quindi se le è aumentato un motivo c'è. Pertanto faccia come prima cosa una mappa della cornea per escludere patologie della stessa, poi ne riparliamo. In bocca a lupo

Luca Iacobelli
www.lucaiacobelli.it
Prof Luca Iacobelli, microchirurgia della cataratta e dei difetti di vista
www.lucaiacobelli.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, ho effettuato una nuova visita poco dopo la sua risposta. In questa nuova visita non mi sono state diagnosticate degenerazioni retiniche e mi è stato detto che avevo un disturbo funzionale, in parole povere di andare in vacanza e tutto si sarebbe risolto. Benchè non molto convinta mi sono decisa ad aspettare e vedere l'evoluzione. Dal momento che a fine luglio la situazione era invariata ho prenotato la terza visita da un terzo oculista. Da quest'ultimo non mi è stata diagnosticata nessuna lesione retinica (ora mi chiedo se davvero abbia una degenerazione a bava di lumaca o no?) e mi è stato detto di provare a fare una topografia corneale per escludere un cheratocono anche perchè al momento la mia vista dall'occhio dx è terribile e necessiterebbe di un occhiale a detta dell'oculista improponibile da portare. La topografia è risultata totalmente negativa e incompatibile con questa mia visione. Ora devo attendere di riparlare con quest'ultimo oculista per vedere cosa dirà di questo esame anche perchè a detta sua non poteva essere un disturbo funzionale e il cheratocono era l'unica cosa possibile visto questo peggiormaneto (benchè alla visita non avesse riscontrato nulla nella cornea). Quindi al momento non è cheratocono, il resto va tutto bene ma io continuo a non vederci. Va oltretutto detto che di tanto in tanto questa situazione peggiora o migliora, casualmente e a momenti.
Ora mi chiedo è possibile che il mio strabismo alternato possa d'un tratto aver generato questa situazione? (strabismo che ho da quando sono nata e che non mi ha mai generato nessun tipo di problema) O in qualche modo forse è peggiorato e il mio cervello non riesce più a integrare le immagini ? Se propendeste per questa possibilità potreste indicarmi un oculista (o più) possibilmente nel nord-italia che si occupi specificatamente di questo genere di cose? Perchè siamo d'accordo non sia in pericolo di vita ma sinceramente mi sto stufando di continuare a girare oculisti e continuare a non vederci, vorrei quanto meno capire da cosa dipenda questo peggioramento.
Ringrazio molto chi mi risponderà