Utente 413XXX
Salve a tutti. Sono qui per un consulto.
In data 25 maggio 2016 ho eseguito un intervento di PRK presso un centro di Roma,
al quale si appoggia il mio oculista di Cosenza per rimuovere
miopia e un lieve astigmatismo.
Prima dell'intervento la mia situazione era:
OD:
sf: - 3
cil: -0,25
asse 180


OS:
sf: - 2,50
cil: - 0,25
asse: 180


Eseguito l'intervento sono tornato a casa.
Il primo giorno ho avuto una fortissima sensibilità alla luce,
ma, quando provavo ad aprire gli occhi, era tutto estremamente bello e nitido.
Il secondo giorno è diminuita di molto l'ipersensibilità alla luce, e ho avvertito un po di dolore.
Il terzo giorno è sparito anche il dolore e ho iniziato a vedere bene, molto bene da lontano, e qualche problemino da vicino.
Il quarto giorno la vista si è stabilizzata da lontano, vedendoci ottimamente, mentre iniziava a peggiorare da vicino.
Il quinto giorno ho tolto le lentine protettive e cambiato collirio.
Da qui in poi è stato sempre peggio. Vedo molto male sia da lontano che da vicino. Ho fatto un banale test consigliatomi, quello di vedere attraverso un buco nel cartone, e vedo quasi ottimamente, il che mi induce e pensare che si tratta di astigmatismo??

Sono abbastanza demoralizzato al momento, anche se so che per queste cose ci vuole tempo, ma l'oculista non mi aveva assolutamente avvertito che avrei impiegato tempo per recuperare (si spera) la visione da vicino.

La cosa più strana che mi capita è che la mattina appena sveglio, per pochi minuti, vedo ottimamente. Stessa cosa se sto con gli occhi chiusi. Mi basta tenerli chiusi dieci minuti e per un paio di minuti vedo ottimamente, dopo mi si sdoppia tutto :(((

La terapia che ho seguito e sto seguendo è:
FIN QUANDO HO AVUTO LENTI PROTETTIVE:
collirio oftacilox
collirio voltaren ofta
entrambi 4 volte al giorno

collirio Thealoz Duo al bisogno,
circa 7 oppure 8 volte al giorno.

poi ho preso un antibiotico e un antidolorifico in compresse:
Ciproxin e Toradol.


Tolte le lentine i prim due colliri mi sono stati cambiati.
Ora prendo tobradex 3 volte al giorno
e theloz sempre al bisogno (dalle 6 alle 10 volte giorno).

La mia paura è questo astigmatismo che da problemi alla vista da vicino.
Riesco a guardare abbastanza bene la televisione, ma per leggere e usare il computer ho grande difficoltà, e questo mi crea molti problemi.
Sforzandomi un po riesco sia a leggere che usare il pc, ma è consigliabile sforzarmi?? o sarebbe meglio sospendere tutto per una settimana??

il mio oculista dice che è tutto apposto e che, tranne sport di contatto e sole diretto, posso fare qualsiasi cosa. Ma io, sostanzialmente, non riesco a fare nulla, dato che vedo molto male, ad eccezione di appena sveglio.

Ho cercato molto online, ma questo fatto di vederci bene appena sveglio non lo ho mai sentito.

è ancora presto ma fortunatamente no mi danno fastidio le luci o non vedo appannato

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
normalmente la ripresa dopo un trattamento PRK è molto lenta, il fatto che già veda abbastanza bene è rincuorante. Non sarà residuato niente o quasi, piccole sbavature di 0,25 non sono percepibili dall'occhio umano, semplicemente il suo occhio miope era abituato a vedere bene da vicino anche senza occhiali, adesso invece deve riallenarlo.
quindi senza fare troppi sforzi nè fisici nè di vista, ma lentamente si adatti ad una visione distanza computer o distanza lettura. piano piano vedrà che la vista migliorerà gradualmente. esegua correttamente la terapia che concorre al completo recupero e segua le indicazioni del suo oculista. andrà bene.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it