Utente 418XXX
Carissimi dottori, vi espongo il mio problema sperando in un vostro aiuto. Sono una ragazza di 33 anni, sono leggermente miope e astigmatica. Sono diventata mamma da un anno e ho problemi di ipotiroidismo, nello specifico tiroidite di hashimoto, scoperta durante la gravidanza. Questo per farmi un quadro clinico.
Ho un fastidio prevalentemente ad un occhio con cui convivo da 2 mesi che mi sta creando non pochi problemi: ho la sensazione di avere un corpo estraneo nell'occhio e talvolta sento come se avessi sabbia, come se mi grattasse qualcosa ogni volta che apro e chiudo la palpebra. Non ho altri sintomi.... Non ho arrossamento, prurito e nemmeno gonfiore. Ogni tanto ho bruciore all'occhio destro, ma raro, e spesso mi sento entrambi gli occhi molto secchi. Ho girato diversi medici, ognuno mi ha dato la sua diagnosi. Chi mi ha detto di avere l'occhio leggermente secco dopo aver fatto il test di shirmer eseguito con gli occhi chiusi e con il collirio anestetico, con il seguente risultato (5 mm in un occhio e 6.5 nell'altro) nonostante la cura nulla è cambiato ( cortivis e relys 3 volte al dì)... Un altro invece mi ha detto di avere entrambi gli occhi ( ma il destro di più) pieni di piccoli follicoli sia dietro la palpebra che nella parte di sotto, diagnosi: allergia stagionale. Per lui non ho l'occhio secco perché ha ripeto il test di shirmer eseguito con occhio aperto e senza collirio. Sto facendo la cura con visucloben e iloaloe 3 volte al giorno e lavaggi oculari continui. Dall'ultima visita ( circa un mese dopo) forse leggeri miglioramenti ma niente di rilevante, anche perché il fastidio continua sempre, alternando momenti più sopportabile a momenti molto meno. Questo dottore sostiene che tutto mi passerà appena la stagione estiva finirà. Ma io comincio ad avere paura che non mi passi. Perché non c'è stato finora nessun farmaco che mi abbia aiutato in maniera rilevante. Qualunque collirio usato fino ad ora è come se fosse acqua. Infine ieri ho sentito il parere di un altro medico, che mi ha detto che secondo lui non ho né occhio secco e nemmeno allergia, e che considera i follicoli irrilevanti. Diagnosi: per lui nulla. Che a questo punto non so cosa sia peggio.
Sto prendendo rupafin antistaminico da quasi un mese.
A volte ho paura di avere la sindrome di sjogern ma non ho fatto fin ora alcun esame.
In ultimo devo fare al più presto possibile i test allergici per capire meglio.
Detto questo secondo voi cosa potrebbe essere?
Grazie infinitamente per la vostra disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
gentile signora

lei racconta che

“problemi di ipotiroidismo, nello specifico tiroidite di hashimoto”


L’associazione di Sindrome dell’occhio secco o più correttamente sindrome da alterazione del film lacrimale e’ davvero molto frequente.

Va fatta una diagnosi precisa a cui seguirà una terapia mirata.

esegua intanto gli esami di laboratorio per escludere una SJOGREN

VES
TAS
PCR
FATTORE REUMATOIDE
ANA
ANTI ENA
C3
C4
emocromo con formula
elettroforesi delle proteine

Se cura bene la tiroidite migliorerà anche il suo occhio secco.

Io sono contrario all’uso di Cortisonici in collirio mentre prediligo l’uso di fans e la ciclosporina (ikervis)

mi tenga aggiornato per piacere
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Dottore la ringrazio moltissimo per la tempestività della sua risposta. Eseguiro' prima possibile gli esami per escludere la sjogern. La mia tiroide è tenuta sotto controllo ogni 2/3 mesi e sto assumendo al momento TICHE da 50mcg tutti i giorni. Mi domando se i test di shirmer eseguiti non escludano già secchezza oculare. Mi domando anche se è normale avere il disturbo prevalentemente ad un occhio e infine se questi follicolini potrebbero essere la spia di un'allergia o è da escludere.
Grazie ancora per la gentilezza
saluti

[#3] dopo  
Utente 418XXX

Gentile dottore, a distanza di 3 mesi il fastidio persiste però con qualche cambiamento. Finalmente comincio ad avere giorni o ore in cui il fastidio diminuisce e giorni in cui si intensifica. Ma al momento non sto facendo più nessuna cura. Ogni tanto, ma quando il fastidio e' insopportabile uso Systane collirio, ma la situazione non cambia. Sono stata di nuovo dall'oculista e mi ha rifatto il test di shirmer (occhio destro 4ml e sn 5ml), but test superiore a 7 secondi e ha controllato la cornea con un collirio, ed è perfetta. Quindi lui dice che non ci sono segni di chetato congiuntivite secca tipici della sindrome sjogern... Ovviamente non la esclude, ma per lui non ho un occhio secco tale da giustificare questo sintomo e poi sempre e comunque prevalentemente in un solo occhio. In più sono comparsi altri sintomi che considero strani... Dunque un prurito intenso alla base del naso, starnuti frequenti ma non tali da giustificare un'allergia a mio avviso, dai 5 ai 10 al giorno in diversi momenti della giornata., bruciore intenso all'attaccatura dell'occhio. Altro sintomo nuovo è una leggera blefarite... I'oculista sostiene che dovrebbe essere sintomo di allergia ma non avendo prurito agli occhi la esclude, in realtà ogni tanto mi viene da strofinarli ma niente di più...
Considerando i due test di shirmer che ho eseguito c'è una riduzione delle lacrime, però l'oculista sostiene che non è detto dato che l'esame può avere un risultato diverso in base a determinate condizioni... Boh... SOSTIENE ANCHE CHE DOPO 3 mesi di sentire l'occhio raschiare ci dovrebbero essere anche minimi segni nella congiuntiva.. Ma niente di niente! In più quando chiudo occhio e lo muovo sento come raschiare e talvolta come se avessi qualcosa dentro, altre volte se guardò in basso mi punge (fastidio che odio di più).... Perché adesso ci sono momenti che in cui il fastidio è meno intenso e momenti in cui è insopportabile?
Sotto la palpebra ci sono dei follicoli e dei micro calcoli ma che non dovrebbero dare fastidi, a detta dell'oculista.... Cioè non ho il sotto della palpebra perfettamente liscio.

Quindi in teoria ho secchezza oculare giusto? Vorrei un suo parere a riguardo. In più ho fatto anche esame del fondo oculare ed è perfetto ma non c'entra con il mio problema. Ultimo esame della tiroide il valore del TSH era perfetto. Mi consiglia di andare da un reumatologo?
Grazie sempre della gentilezza