Utente 425XXX
Salve,
mi chiamo Nello ed ho 29 anni,sono in confusione totale e mi sto facendo aiutare da un psicologo per superare tutto ciò.
Mi è stato diagnosticato il Cheratocono 3 anni fà (nel 2013),sono da tenera età miope ma nonostante facessi uso di lenti cominciavo a non vedere bene ,scoperto il cheratocono dall'oculista mi disse che il primo passo da fare era rivolgermi ad un contattologo !

Vado dal contattologo e mi dice che la cosa meno invasiva da fare è creare delle lenti a contatto rigide o 'morbide spessorate' MEDLAC che mi permettevano di vedere bene e in teoria dovevano rallentare il progredire del cheratocono,fatto sta che con il tempo il cheratocono è aumentato e se non mi rivolgevo ad un altro oculista questo mi continuava a spillare soldi senza dirmi niente !

A questo punto ho scoperto che un trattamento conservativo del problema era il cross linking.

Sconcertato decisi di sottopormi al trattamento quanto prima (21 giugno corrente anno) all'occhio destro che era quello piu grave in quanto lo spessore della cornea era i limiti,altrimenti dopo poco non ci sarebbero state piu speranze e potevo solo effettuare il trapianto di cornea.

Dopo tutto questo,Cross Linking effettuato (tecnica Epi Off) ma dopo quasi 4 mesi dal trattamento vedo molto peggio rispetto a prima dell'intervento. Per intenderci vedo opaco,sfocato,quando ci sono i fari delle auto praticamente non vedo piu nulla e cio' non mi sta facendo vivere sereno. (attualmente vedo al max 6 decimi sfocati ed anche con gli occhiali prescritti non vedo decentemente)

Per essere piu chiari questi sono i valori nel tempo (anche se mi hanno detto che son di riferimento ma mai del tutto effettivi)

OCCHIO DESTRO TRATTATO:
6 Maggio (un mese abbondante prima del trattamento)=
3,75 miopia / 5,75 asigmatismo

21 Luglio (un mese esatto dopo l'intervento)=
4,75 Miopia / 10 asigmatismo

19 Settembre (3 mesi dopo il trattamento)
4,25 Miopia / 8,50 astigmatismo

Per dovere di cronaca mi son operato privatamente a Roma dal Professor S. al costo di 1500 euro e quando ho fatto presente che vedo peggio di prima soprattutto ad occhio nudo non riesco a leggere nemmeno un libro mi è stato risposto 'non ci importa se vede meglio o peggio,l'importante è che abbiamo scongiurato il trapinato di cornea per ora e che per un miglioramento definitivo ci può volere fino ad un anno'

Nel frattempo devo sottopormi al trattamento anche l'occhio sinistro che sta molto meglio rispetto al destro ma che col tempo sta peggiorando poco alla volta...

Domandone:
- E' NORMALE VEDERE COSI MALE ANCHE DOPO 4 MESI DAL TRATTAMENTO?
- I VALORI DI MIOPIA ED ASTIGMATISMO CON IL TEMPO DIMINUIRANNO?
- RIUSCIRO' A VEDERE IN MODO ACCETTABILE?
- CHE FACCIO CON L'OCCHIO SINISTRO? MI SOTTOPONGO AL TRATTAMENTO VISTO CHE STA LENTAMENTE PEGGIORNADO O ASPETTO PERCHE' ALTRIMENTI NON VEDO NIENTE CON QUELLO DESTRO?

Ringrazio di cuore coloro che avranno avuto la pazienza di leggere e soprattutto di aiutarmi

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
salve,
purtroppo tutto dipende dai valori della topografia corneale e dalla pachimetria ovvero dallo spessore della cornea.
Alle sua domande rispondo che è normale vedere ancora sfuocato poichè il trattamento non è risolutivo ma solo conservativo. se con una lentina a contatto non risolve questo problema potrebbero realizzarsi le condizioni di trapianto corneale anche non a tutto spessore, ma solo di una piccola parte con recuperi pressocchè rapidissimi, se effettuato da mani esperte.
Si rivolga al professor Busin di Forlì, massimo esperto di questo problema.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it