Utente 387XXX
Gentili dottori,
premetto che non ho mai avuto particolari disturbi agli occhi, tuttavia quest'estate, il giorno seguente ad un trattamento incurvante alle ciglia (che avevo già fatto in passato e non mi aveva dato alcun tipo di problema) mi sono svegliata con la vista appannata e un legger bruciore all'occhio sinistro.
Siccome il bruciore è continuato nei giorni seguenti e coinvolgeva anche l'altro occhio mi sono recata dall'oculista.
In seguito alla visita mi ha diagnosticato un leggero astigmatismo: 0,50 dall'occhio sinistro e 0,25 dal destro.
Mi ha anche rassicurato che il trattamento non mi aveva creato problemi, in quanto i miei occhi non erano nemmeno arrossati.
Tuttavia a distanza di mesi ogni qualvolta sfrego leggermente l'occhio sinistro (per intenderci il gesto quotidiano di rimuovere il trucco) per qualche secondo ho un offuscamento della vista, per descrivere la sensazione come avere una pellicola mal posizionata che in breve tempo torna nella sua posizione. Talvolta la sera, questa volta non come conseguenza dello sfregamento, ho la sensazione di "occhio secco" e lieve fastidio, senza però arrossamento.
L'occhio destro non mi dà alcun tipo di problema, anche in seguito a sfregamenti maggiori.
Non sono un medico ma suppongo sia dovuto a un "trauma meccanico", che tuttavia non posso evitare.
Non è un fastidio insopportabile, anzi ci convivo quotidianamente, non vorrei solo star sottovalutando qualcosa di più grave.
Potrebbe essere dovuto all'astigmatismo non corretto (non ho ancora gli occhiali)? Consigliate esami specialistici o posso stare tranquilla?
Mi scuso per la lunghezza del consulto e vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Cominciamo dall'inizio: il trattamento sulle ciglia, se il bulbo oculare non è stato toccato, non è da mettere in relazione con il suo attuale disturbo.
Il problema, se si presenta sempre al momento di struccarsi ed è conseguente alla pressione che ( se ho capito bene ) lei esercita per struccarsi, è probabilmente ( come lei dice giustamente ) dovuto al traumatismo legato alla manovra.
Potrebbe usare uno struccante che non richieda una pressione importante sulle palpebre.
In ogni caso è indispensabile una accurata visita specialistica per chiarire adeguatamente la situazione.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#2] dopo  
Utente 387XXX

Secondo lei cosa potrebbe essere?
So che un consulto online non può sostituire una visita dal medico ma visto che è stato così gentile volevo sapere che tipo di esami devo richiedere al mio oculista, perché all'ultima visita (quando aveva iniziato a insorgere il disturbo) non aveva trovato niente.
Nel frattempo proverò a "sfregare" l'occhio il meno possibile anche se non credo che un leggero sfregamento possa normalmente determinare questo disturbo.
La ringrazio per il suo tempo,
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Senza avere visitato l'occhio non è prudente fare ipotesi , inoltre ad un successivo controllo sicuramente il suo oculista potrà suggerirle alcuni accertamenti per approfondire il problema.
Si potrebbe pensare ad esami specilistici riguardanti la cornea, per es. una topografia corneale e/o una microscopia confocale.
In ogni caso poichè il disturbo è saltuario non è detto che emergano alterazioni anatomiche.
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992