Referto oculista

Buongiorno. Sono un ragazzo di 24 anni affetto da Crohn, spondilite anchilosante, ipertensione con retinopatia e cardiopatia ipertensiva, microadenoma ipofisario prolattino secernente.
Ho effettuato oggi visita oculistica per cefalea e diplopia transitoria con il seguente esito.
VOO: Odx 10/10 - OSx 7/10 nat, 10/10 cc +0,50
Alla visita diplopia allo sguardo laterale dx e sx e superiore. Riferisce cefalea a diplopia da qualche mese con deficit di convergenza.
FOO: papille a bordi sfumati sx>dx, tortuosità vasale con incroci A-V da retinopatia ipertensiva di 2 grado.
OCT: ispessimento delle finte nervose con nervo ottico ispessito e a morfologia atipica (congenito?) papille ottiche a bordi assai sfumati, maggiormente a sx.
Si consiglia: valutazione neurologica sollecita per quanto riscontrato all'OCT, campo visivo, schermo di Hess.

Le precedenti visite oculistiche non mi hanno mai detto nulla. Cosa potrebbe essere secondo voi?
Saluti
[#1]
Dr. Enzo D'Ambrosio Oculista 3k 127 2
Salve per capre di cosa si tratta è necesario, come indicato dal collega eseguire urgentemente una visita neurologica, il campo visivo e lo schermo di Hess. Le "diagnosi" non sempre possono essere perfezionate con la prima visita ma richiedono il tempo necessario (per questo in passato è stata istituita la frase "perfezionare una diagnosi").
La spondilite anchilosate, può dare uveite anteriore iperacuta, ma non sembra il suo caso in quanto non descrive un occhio molto rosso e dolorante.

Dr. Enzo D'Ambrosio - Centro Mediterraneo Uveiti
Centro Oftalmico D'Ambrosio - Taranto
www.centroftalmicodambrosio.eu - cercaci su Fb!

[#2]
dopo
Utente
Utente
No non ho mai avuto occhi rossi. Soltanto cefalea e diplopia e "occhi pesanti". Ma secondo lei l'OCT è dirimente per ipertensione endocranica o altro? La ringrazio per la celere e precisa risposta.
Cordialmente
[#3]
Dr. Enzo D'Ambrosio Oculista 3k 127 2
no, il solo OCT può dare una indicazione ma l'ipertensione endocranica è una malattia neurologica e come tale va diagnosticata dal neurologo. Sollevamenti del nervo ottico possono avere diverse cause.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille. Se le fa piacere la aggiorno con i prossimi esami. Grazie
[#5]
Dr. Enzo D'Ambrosio Oculista 3k 127 2
Va bene, grazie
[#6]
dopo
Utente
Utente
Campo visivo: emianopsia bitemporale in sede supero-laterale di grado lieve a destra e moderato a sinistra.

Visita ortottica:
Esoforia con scosse di nistagmo allo sguardo direzionale laterale sx>dx.
Lang assente. Deficit di convergenza.

Visita neurologica: anni 24 affetto da polipatologia (vedi anamnesi e terapia).
Storia di emicrania con aura da qualche anno in trattamento ciclico al bisogno con Flunarizina 5 mg con beneficio.
Negli ultimi 6 mesi riferisce aumento degli episodi di cefalea in sede fronto-orbitaria con diplopia occasionale spontanea, che peggiora allo sguardo direzionale laterale con sensazione di "occhi pesanti".
Ultima RM ipofisi: microadenoma di 4 mm con profilo superiore del peduncolo ipofisario debordante verso il chiasma ottico senza tuttavia improntarlo.
EON: sveglio, vigile, lucido e collaborante, orientato s/t, fasia fluente.
Marcia lievemente talloneggiante.
ROT ipoevocabili agli arti superiori e agli achillei. Normoevocabili i patellari.
RCP in flessione.
Ben eseguita la prova indice-naso e le prove segmentarie.
Raggiunge e mantiene Mingazzini 1, non mantiene Mingazzini 2 a dx (riferisce essere noto per ernia discale T11-T12) con ipoestesia e ipostenia dell'AIdx.
Pupille isocoriche e normoreagenti allo stimolo luminoso.
Scosse di Ny allo sguardo direzionale laterale sx>dx con diplopia.
Quadro di non univoca interpretazione. L'emianopsia è compatibile con l'adenoma ma la diplopia e il reperto de nervo ottico segnalato dai colleghi oculisti non sembrerebbe provenire da tale problematica.
Si consiglia RMN encefalo con gadolinio + RM rachide in Toto.

Secondo voi cosa potrebbe essere tutto ciò?
Saluti e grazie
[#7]
Dr. Enzo D'Ambrosio Oculista 3k 127 2
"Quadro di non univoca interpretazione. L'emianopsia è compatibile con l'adenoma ma la diplopia e il reperto de nervo ottico segnalato dai colleghi oculisti non sembrerebbe provenire da tale problematica.
Si consiglia RMN encefalo con gadolinio + RM rachide in Toto."

È ancora presto per poterlo dire, la visita ortottica sembra negativa, anche se non indica l'ampiezza della esoforia. Probabilmente si può ridurre con un occhiale positivo.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio