Si tratta di un mucocele sulla faringe?

Buongiorno,

Premetto che sono in cura per un presunto papilloma sulla lingua.


A volte noto, sulla parete della faringe, una piccola cisti, come un mucocele.

Se la gratto con le dita scoppia, e a volte si riforma, mi pare sempre nello stesso punto.


Potrebbe trattarsi di una verruca HPV oppure di un mucocele?


Chiaramente ne parlerò con lo specialista.


Altra domanda: i papillomi squamoso vanno sempre rimossi chirurgicamente o è sufficiente una biopsia con relativa cura (immunostimolante)?


Grazie mille.
[#1]
Dr. Mattia Fanini Dentista 158 5 2
Il papilloma è una lesione aderente alla mucosa e composta da cellule, senza un contenuto liquido. Quindi se nota che la formazione scoppia, è giusto pensare che si tratti piuttosto di un mucocele o altre formazioni. Ovviamente la diagnosi resta sempre istologica.

Per il papilloma sulla lingua di cui ha detto di essere in cura, cosa sta facendo?

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore.
In merito al papilloma ho ricevuto due proposte di trattamento.

La dermatologa mi consiglia di eliminarla tramite crioterapia.
Nel frattempo mi ha prescritto una terapia immunostimolante (che farò).

L'otorino mi ha proposto di fare una biopsia e immagino successiva exeresi.

Protendo per quest'ultima soluzione sebbene non abbia capito se la rimozione sia necessaria o meno.
[#3]
Dr. Mattia Fanini Dentista 158 5 2
Entrambe le tecniche sono rivolte all’eliminazione della lesione, io come odontoiatra sono più incline all’escissione chirurgica, siccome non pratico la crioterapia.

Il papilloma può sparire autonomamente, ma è preferibile rimuoverlo in modo da limitare anche le infezioni.

[#4]
dopo
Utente
Utente
Onestamente l'otorino mi ha parlato solo di biopsia.
Forse intende procedere con la rimozione dopo l'esame istologico.

Sulla prescrizione mi parla di exeresi ed esame istologico.

Per questo dubitavo sulla necessità della rimozione.

E spero che venga fatta in modo ambulatoriale senza necessità di punti ecc...vedremo.

Credo comunque di volerlo rimuovere dal momento che ce l'ho da più di tre anni a causa di un'errata diagnosi (candidosi orale!).

La ringrazio della risposta.
[#5]
Dr. Mattia Fanini Dentista 158 5 2
La biopsia può essere:
- Incisionale: viene fatta un’incisione, tolto un pezzo e mandato in laboratorio
- Escissionale: viene rimosso tutto e mandato in laboratorio

Quindi, se con biopsia si intende la biopsia escissionale, verrà completamente rimosso. L’intervento è ambulatoriale, si esegue in anestesia locale e probabilmente verranno dati dei punti per evitare il sanguinamento.
Si tratta di un semplice intervento di routine, non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Papillomavirus (HPV): diagnosi, screening, prevenzione e tutto quello che devi sapere sul principale fattore di rischio del tumore del collo dell'utero.

Leggi tutto