Pap test positivo e hpv dna test negativo..?

Salve,
ho 31 anni e come ogni anno, lo scorso aprile ho effettuato visita ginecologica e pap-test.

Quest’ultimo e per la prima volta (i precedenti tutti esito negativo) ha dato come risultato ASCUS.

Di conseguenza, mi è stato fatto l’HPV DNA test per la ricerca del virus, il quale è risultato NEGATIVO (assente).

Il ginecologo mi ha prescritto una cura a base di ovuli (FluvadinPlus e Cicatridina) e detergente intimo specifico e di ripetere il pap-test dopo 6 mesi.

Ho seguito le indicazioni e ho ripetuto il pap-test a ottobre; il risultato è arrivato ieri e risulta essere ancora ASCUS.

Per chiarire il quadro della situazione, ho anche effettuato tampone vaginale e cervicale per la ricerca delle malattie sessualmente trasmissibili: Trichomonas vaginalis, Gonococco, Mycoplasma, Clamidia NEGATIVI; risulta positivo invece per Candida Albicans che mi porto dietro a periodi alterni dopo una forte cura antibiotica, e Ureaplasma urealyticum con valore 1000.

In attesa di parlare settimana prossima con il mio ginecologo, mi permetto di farle qualche domanda per chiarirmi un attimo le idee (e i dubbi):
1) un HPV DNA test può dare come esito un falso negativo?

2) se non ho l’HPV, l’ASCUS a cosa è dovuto?

3) anche se adesso assente, possono essersi create delle lesioni se in precedenza sono venuta a contatto con l’HPV?

4) un ASCUS può nascondere qualcosa di più grave?


Se può aiutarmi a capire meglio in attesa dell’incontro con il mio ginecologo, gliene sarei grata, grazie mille per la vostra disponibilità.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.1k 1.4k 190
Come patologo del tratto cervico -vaginale (COLPOSCOPIA) rispondo al suo primo quesito con una risposta affermando che se presente DNA virale (HPV TEST positivo ) quasi sempre è presente al PAP test una L -SIL (lesione intraepiteliale di basso grado ) segno di una infezione da HPV (non di malattia ) .
L'ASCUS ( cellule squamose di natura non ben determinata ) potrebbe essere segno di una flogosi intensa , di una vaginite ( G.Vaginalis, trichomonas, Coli, ect) che quasi sempre io escludo con un esame batteriologico a fresco e con esame COLPOSCOPICO .
Se sono presenti lesioni COLPOSCOPICHE è sempre presente l'HPV .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottore, innanzitutto grazie per la rapida risposta.
Ho appena ritirato il risultato del pap-test e riporta il seguente risultato:

lesione intraepiteliale squamosa a basso grado (LSIL).

Lunedì mattina, su indicazione del ginecologo, rifarò il tampone vaginale e cervicale per eventuale terapia antinfiammatoria.
Sei mesi fa era ASCUS, ora LSIL.
Come fa ad esserci una lesione se l’HPV DNA test eseguito ad Aprile era NEGATIVO?
Non riesco a capire.
Ho anche chiesto se è necessario ripetere l’Hpv DNA test e mi è stato detto di no e che questo test non dà falsi negativi.
È così?
Sono confusa.

La ringrazio.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi, ho dimenticato di chiederle se una LSIL può essere dovuta ad un’infiammazione e/o infezione, grazie.
[#4]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.1k 1.4k 190
Una Colposcopia bisogna eseguirla.
Saluti

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Papillomavirus (HPV): diagnosi, screening, prevenzione e tutto quello che devi sapere sul principale fattore di rischio del tumore del collo dell'utero.

Leggi tutto