Utente 126XXX
Gentili Medici,
Ho 34 anni, da molti anni so di avere i denti del giudizio dell'arcata inferiore posti in maniera orrizzontale (quelli superiori, dritti, sono gia' stati rimossi). Il mio dentista non ha voluto toglierli dicendo che ho bisogno di un maxillofacciale. Non mi sono mai decisa a procedere, un po' per paura e un po' per pigrizia. Il dente di sinistra e' apparso, e' in una brutta posizione, ma con gli anni esce sempre di piu' cercando di occupare spazio che non ha. Quello di destra assolutamente combatte sotto alla gengiva, ma non c'e' verso che esca. Ogni tanto capitava che si risvegliassero e iniziassero a spingere, sentissi un po' di infiammazione, ma poi si riquietavano. Invece ora e' da circa 1 mese che sento proprio spingere in entrambe i lati, ho nausea, un sapore orrendo in bocca, ma che non solo viene dai denti, pare anche dallo stomaco, sono sempre esausta, debole, ho mal di testa, un raffredorino costante e catarro nelle sinusi che non se ne va e dolori alle ghiandole da sotto alla mandibola a piu' sotto nel collo. Inizialmente ho avuto per circa due settimane anche la temperatura corporea molto bassa, sui 35.4 gradi e freddo costante nelle ossa. Possono essere i denti del giudizio la causa di tutto questo? Ho letto sul vostro sito che i denti del giudizio comportano a creare ansia. Anche io ho sofferto di attacchi di panico e ansia e stranamente i denti del giudizio hanno ripreso a spingere quando ho iniziato ad interrompere l'antidepressivo sotto il controllo del medico. Inizialmente credevo fossero tutti sintomi da sospensione e non ho fatto caso ai denti. Ma ora che sono 3 settimane che non prendo piu' nulla e capisco che i sintomi che ho sono puramente fisici e non causati dall'ansia, avendo letto di questa connesione di cui non avevo idea, mi chiedo se togliendo i denti al piu' presto possa risolvere la maggior parte dei miei problemi che mi assillano ormai sempre peggio da qualche anno a questa parte. Un ultima cosa, potrebbero i denti causare problemi alla tiroide? In conseguenza dei miei attacchi di panico ho scoperto di essere ipotiroidea. Ho effettuato gia' tutti gli esami del sangue del caso, pensando, se non fosse stato il mio malessere per la sospensione della paroxetina, che ci fossero ancora problemi alla tiroide. Invece gli esami del sangue sono perfetti e sembrano escludere che la stanchezza ecc... dipendano ancora da ipotiroidismo.
Grazie in anticipo per la vostra assistenza.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli

44% attività
0% attualità
20% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Cerco di fare chiarezza:
Lei dice:
ogni tanto capitava che si risvegliassero e iniziassero a spingere, sentissi un po' di infiammazione, ma poi si riquietavano.

E' possibile che denti del giudizio incluso possano infiammarsi , specie se si affacciano nel cavo orale, ma poi le difese immunitarie riprendono il controllo.

Invece ora e' da circa 1 mese che sento proprio spingere in entrambe i lati,( FORSE LEI SCAMBIA I SEGNI DELLA INFIAMMAZIONE E CIOE' TURGORE DELLA ZONA ,SNESO DI TENSIONE CONSEGUENTE PER UNA SENSAZIONE DI SPINTA).

ho nausea,( NON E' RIFERIBILE AI DENTI DEL GIUDIZIO) un sapore orrendo in bocca( QUESTO POTREBBE INVECE PROVENIRE DA SECREZIONE PURULENTA CHE PROVIENE DA QUESTI), ma che non solo viene dai denti, pare anche dallo stomaco, sono sempre esausta, debole, ho mal di testa, un raffredorino costante e catarro nelle sinusi che non se ne va e dolori alle ghiandole da sotto alla mandibola a piu' sotto nel collo.(QUESTO ULTIMO SINTOMO POTREBBE DIPENDERE DA UNA PERICORONITE E CIOE' DALLA INFEZIONE DEI TESSUTI CHE CIRCONDANI I DENTI INCLUSI). Inizialmente ho avuto per circa due settimane anche la temperatura corporea molto bassa, sui 35.4 gradi e freddo costante nelle ossa.

IN DEFINITIVA IO CREDO CHE LEI ABBIA EFFETTIVAMENTE ALCUNI SINTOMI RICONDUCIBILI ALLA PERICORONITE DI QUESTI DENTI( SENSO DI TENsIONE NELLA PARTE, SAPORE CATTIVO, GONFIORE GHIANDOLARE) , MA CHE POI TENDA AD ATTRIBUIRe A QUESTI ALTRI SINTOMI CHE DA QUESTI NON DIPENDONO( IPOTERMIA,DEBOLEZZA, SINUSITE ECC), METTENDO TUTTO NELLO STESSO CALDERONE.
NON E'ESCLUSO CHE MOLTO DIPENDA DALL'ANSIA CON CUI STA AFFRONTANDO un PROBLEMA REALMENTE ESISTENTE.
PER CUI LE CONSIGLIO DI RIVOLGERSI AL PIU' VICINO CENTRO DI CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE O ODONTOIATRIA OSPEDALIERA O AD UN DENTISTA PIU'ì ESPERTO IN CHIRURGIA ORALE .
SALUTI
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#2] dopo  
Utente 126XXX

Grazie Dottore.
Ma la PERICORONITE e' una cosa pericolosa?

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli

44% attività
0% attualità
20% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
No'assolutamente .
E' una infezione della gengiva e dei tessuti che circondano il dente del giudizio.
Con una terapia antibiotica ed una corretta igiene della parte la fase acuta dell'infezione passa.
Ma poi bisogna togliere la causa e cioe' il dente.
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#4] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
alla sua età i denti del giudizio hanno ultimato lo sviluppo e quindi l'eventuale azione di spinta; vero è che se sono presenti delle complicanze gengivali, ossee o ai denti vicini vanno assolutamente estratti. e' inutile attendere ulteriormente, servirà solo a complicare il futuro delle estrazioni e dei denti residui contigui
per il resto, la maggior parte dei sintomi e delle manifestazioni sono indipendenti come già detto dal dr. Cappelli
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#5] dopo  
Utente 126XXX

Grazie mille ad entrambi

[#6] dopo  
Utente 126XXX

Grazie mille ad entrambi

[#7] dopo  
Utente 126XXX

Cari Dottori,
Ieri mi sono presa uno spavento....lavando i denti dopo pranzo e ispezionando, ho visto che la gengiva intorno ad una corona dentale e' diventata nera.
Abito all'estero, il mio dentista e' in Italia e non ho mai avuto bisogno di emergenze fino ad ora, quindi mi sono buttata dal primo dentista che ho trovato che mi ha diagnosticato una gengivite. E' la stessa cosa della pericoronite?
Mi ha detto di fare meglio pulizia con uno scovolino e mi ha prescritto un gel, Corsodyl(chlorhexidine), ma dell'antibiotico non ha fatto cenno. Visto che so che in questo paese (UK) sono molto restii a dare antibiotici, potete dirmi se non sempre e' necessario l'antibiotico per questo problema? Il sapore che ho in bocca e' orrendo, come pulisco con lo scovolino esce tantissimo sangue e ho una paura folle che mi marcisca tutta la gengiva!
Mi sono decisa a togliere i denti del giudizio, ma come dice il dentista, prima devo fare passare questa gengivite.
Grazie

[#8] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
difficile nera
comunque gengivite o pericoronarite sono sovrapponibili
se non ha consigliato l'antibiotico vuol dire che non l'ha ritenuto necessario come non lo è per una gengivite
per il resto stia tranquilla tutto è corrispondente a quanto le hanno diagnosticato
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it