Utente
Buongiorno, ho 40 anni ed il mio dentista mi ha fatto notare che su alcuni denti (perlopiù su molari e premolari) le gengiva si stà ritirando. Mi ha detto anche che la causa possa essere legata al tartaro (anche se visivamente io non vedo nulla) e mi ha proposto di risolvere il problema facendo delle "pulizie" dentali (che io odio perchè sono dolorosissime). Vi chiedo: è possibile risolvere il problema in questo modo? Non ci sono altri "metodi"? Grazie.

[#1]  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
in considerazione della sua giovane età è giusto che si preoccupi del ritiro gengivale in quanto sicuramente è associato ad un ritiro osseo corrispondente
E' consigliabile una visita da un collega esperto in parodontologia che con rx endoorale e sondaggio parodontale le potrà dire se ci sono o no problemi ( ovviamente può essere chi la sta seguendo se ha esperienza in parodontologia anche se di fronte ad una retrazione gengivale in pz giovane il problema va affrontato in modo serio
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Lei non vede il tartaro: allora significa che è sottogengiva, e da più problemi ancora.
Se c'è il tartaro va tolto (pulizia dei denti) per far cessare i problemi.
Altri modi diversi da quello meccanico per togliere il tartaro non ce ne sono.
Una volta tolto (bene, tutto, anche in profondità) lei potrà, con una igiene orale maggiormente scrupolosa, impedire o rallentare la sua formazione.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3]  
Dr. Alessandro Cappelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Se il suo dentista dice che c'e' tartaro evidentemente c'e' e puo' sicuramente essere causa di recessione, che , come detto dai colleghi va controllata per evidenziare la presenza o meno di una parodontite in atto.
Si fidi del suo dentista .
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#4]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La recessione gengivale può essere causata o da trauma meccanico (spazzolino, malocclusione) o da trauma batterico (gengivite). Bisogna fare una attenta valutazione alla poltrona; se effettivamente ha del tartaro questo deve essere alontanato con una pulizia professionale, poi dopo attenta valutazione parodontale, proporre le eventuali soluzioni terapeutiche che nella maggioranza dei casi sono chirurgiche.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.