Sono rimasto allibito tutte quelle ricostruzioni ero andato per un problema di occlusione e mi

Salve cercherò di essere preciso.
Forse a causa di un movimento dei denti inf del giudizio un piccolo frammento del 46 si è rotto, mi sono recato in uno studio dove mi hanno prontamente fatto un intervento di mini ricostruzione dopo l'anestesia mi sono reso conto che l'occlusione era cambiata sono tornato il giorno dopo dalla stessa persona che anziché limare quello che era di troppo ha immediatamente ritrapanato senza una lastra o altro esame e tornato a casa l'occlusione era di nuovo da rivedere con emicranie ormai sempre più micidiali sono andato dal fratello di questa dentista che opera nello stesso studio il quale ha provato a limare i punti che riteneva opportuni il suo approccio era decisamente meno invasivo di sua sorella ma a quel punto non ero più in grado di aiutarlo segnalando il fastidio in modo opportuno poiché lo spostamento in atto di tutti i denti non mi dava più modo di farlo.
è passato qualche giorno e ho cercato di sopportare qualche fastidio per poter capire meglio il da farsi.
Mi sono rivolto ad un altro professionista che mi ha fatto una panoramica e una lastra locale del 46 e contigui.Ma dopo questo approccio decisamente più rassicurante ha proceduto al controllo dei punti di contatto e dopo qualche minuto ha deciso che quel dente era da ricostruire!
Di fronte a questo parere o peccato ancora una volta di fiducia e quindi una terza trapanazione in un solo mese per quel dente ha avuto inizio. Dopo aver pagato tutto sono uscito fiducioso che al risveglio dall'anestesia sarebbe stato tutto a posto.... purtroppo no. questa ricostruzione non aveva risolto il problema occlusivo e per giunta il dente si era assottigliato la bombatura fisiologica della corona non era rifatta a dovere, quindi spazio a volontà tra i denti. Ora l'epilogo provvisorio sono tornato da quel professionista dicendogli che il cibo finiva regolarmente tra il 46 e i suoi vicini e che non mi sembrava normale e indovinate cosa mi ha detto? su quel dente non rimetto le mani ma posso eventualmente fare una ricostruzione del 47 in modo da richiudere il punto di contatto. Sono rimasto allibito tutte quelle ricostruzioni ero andato per un problema di occlusione e mi ritrovavo a incasinare scusate il termine sempre di più la mia povera bocca. ebbene anche il 47 è stato ricosruito e pagato nonostante io abbia vissuto questo ultimo episodio come conseguenza di un primo intervento andato non bene. Attualmente la situazione è la seguente: il 46 andrebbe ancora smussato in quanto non chiudo ancora la bocca normalmente e in più è diventato dolente e spesso si fa sentire durante il giorno e la sera prima di addormentarmi e poi ho la sensazione che questi denti del giudizio inferiori stiano ancora cercando strada ma è solo una sensazione. Secondo voi visto che sto sempre peggio è giusto che continui a pagare solo io per tutto questo e cosa mi consigliate di fare arrivati a questo punto? grazie
[#1]
Dr. Marco Finotti Ortodontista, Dentista, Gnatologo 5,7k 113 6
per i denti del giudizio alla sua età la situazione a meno di complicanze è stabilizzata, per il resto mi pare un pò sfortunato e quindi meglio forse riazzerare e rivolgersi solo per consulto o se è necessario per correggere l'occlusione, ad un terzo professionista in quanto il primo ormai come non avesse fatto nulla essendo intervenuto un secondo che ha modificato la situazione e se del secondo non ha più fiducia mi sembra che star male non può e quindi non ci siano alte alternative.
cordiali saluti

Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2]
Dr. Alessandro Cappelli Dentista, Odontostomatologo 716 22 15
Gentile signore,
purtroppo ora lei ha commesso il classico errore di molti, rivolgendosi a piu' professionisti che hanno messo mano alla stessa terapia.
Ed ora non e' piu' possibile sapere chi e' responsabile e di che.
Avrebbe dovuto insistere con il primo, pretendendo di non avere piu' i fasatidi che lamenta fino alla loro risoluzione.
Quanto alla frase"non ero più in grado di aiutarlo segnalando il fastidio in modo opportuno poiché lo spostamento in atto di tutti i denti non mi dava più modo di farlo." e' ovviamente una sciocchezza , ma comunque non e' problema suo stabilire dove sta il problema ma del dentista che deve capire, eventualmente aiutato o indirizzato dalle sue parole.
Comuqne ora non le resta che o tornare dal primo pretendendo una soluzione del problema ( ma si esporrebbe a un rifiusto visto che si e' rivolto ad altri) o dall'ultimo chiedendo che chiuda bene il punto di contatto senza intervenire sul settimo oppure ancora cabiare per l'ennesima volta dentista, spiegando tutta la trafila che ha fatto e chiedendo preventivamente se lui si sente in grado di risolvere il suo problema e come.
Saluti

Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio