Utente 933XXX
Buongiorno,

nel periodo maggio-settembre 2006 il mio secondo molare inferiore destro è stato sottoposto a terapia canalare. Successivamente, nel mese di luglio 2008 tale dente è stato incapsulato con una corona in ceramica. Nel mese di settembre 2009, in seguito a ortopanoramica, è emersa una microfrattura a forma di mezzaluna in corrispondenza di uno dei due apici del molare in questione. In tale occasione, il mio dentista aveva provveduto a rassicurarmi, dicendomi che era un problema di scarsa entità e rilevanza.

Ora da circa due mesi, la gengiva presenta continua infiammazione e sanguinamento in corrispondenza della corona ed in particolar modo nello spazio tra questa e l'ultimo molare e sulla parte laterale esterna.
Dopo essermi sottoposto ad igiene dentale il fenomeno, però, non si è attenuato. Così, circa dieci giorni fa, il mio dentista ha provveduto ad effettuare un accurato curettage della zona interessate. Anche questa volta, la terapia non ha mostrato alcun risultato. I bordi gengivali risultano essere infiammati e legermente ingrossati, l'uso del filo interdentale provoca sanguinamento e la saliva della parte interessata presenta cattivo odore.

Secondo voi a cosa può essere dovuto il tutto? Il mio dentista consiglia di rimuovere temporaneamente la corona per favorire la guarigione della gengiva. Pensate sia una giusta pratica da seguire?
Vi ringrazio

[#1] dopo  
56390

Cancellato nel 2011
gentile utente, sarebbe utile eseguire una radiografia endorale (quella piccola del singolo dente), se questa mette in evidenza la presenza di frattura radicolare è necessaria l'estrazione.

[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Bordi gengivali leggermente ingrossati e sanguinanti e cattivo odore mi fanno pensare ad un problema di natura parodontale, possibile che il punto di contatto tra la capsula e il dente vicino sia un pò troppo aperto con conseguente accumulo di cibo e placca e conseguente infiammazione dei tessuti parodontali. La mia naturalmente è solo un'ipotesi...
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 933XXX

Grazie per le Vostre cortesi risposte.
Poco fa sono stato dal mio dentista il quale, dopo aver riesaminato la panoramica del 2009 che evidenziava la microfrattura dell'apice del molare, ha provveduto a togliermi la corona per lasciare libera la gengiva. Secondo lui, la soluzione definitiva sarebbe quella di estrarre il dente ed eseguire un contestuale impianto. La guarigione della gengiva con riposizionamento della capsula sarebbe una soluzione puramente provvisoria, in quanto, secondo lui, a distanza di un annetto mi ridarebbe nuovamente problemi.
Al momento, però, il dente non mi provoca dolore, solo i bordi gengivali infiammati.