Utente 209XXX
Il nostro bimbo di 19 mesi ha delle striature scure sui dentini. Tali macchie sono apparse subito dopo la comparsa dei primi dentini, attualmente ha messo gli incisivi centrali e laterali e stanno spuntando premolari e i canini; mancano ovviamente i molari. Tutti i dentini presentano queste macchie.
Abbiamo sinora consultato due dentisti pediatrici.
Il primo intorno all’undicesimo mese di vita del bimbo che all’epoca aveva solo 4 dentini, i due incisivi centrali sopra e sotto. Questo prima dentista gli pulì i dentini con quello spazzolino elettrico dei dentisti e i dentini risultarono subito puliti. Ci disse che si trattava di un batterio che poteva essere normalmente presente nella bocca del bimbo e non era nulla di preoccupante. Ci consigliò per il seguito, quando vedevamo i dentini macchiati, di pulirli con una garzina con acqua ossigenata e una spolverata di bicarbonato.
Dopo questa prima visita abbiamo iniziato a spazzolare tutte le sere i dentini al bimbo con uno spazzolino per bimbi, senza dentifricio, ovviamente con grande difficoltà visto che il bimbo è piccolino e non collabora. Ogni tanto abbiamo provato con la garzina imbevuta come consigliato, ma raramente per paura di danneggiare lo smalto dei denti.
I dentini si sono nuovamente macchiati, le macchie sono più presenti dove non riusciamo a spazzolargli i denti. Abbiamo quindi consultato qualche giorno fa un secondo specialista. Anche questo medico ci ha detto che la causa delle macchie è un batterio e che si tratta di una caratteristica costitutiva del bambino, e ci ha detto anche che ai bambini così piccoli non si possono pulire i denti dal dentista. Ci ha consigliato di farlo bere molto per diluire la concentrazione del batterio e di pulirgli i denti con spazzolino e un velo di dentifricio per bambini subito dopo che ha mangiato o bevuto qualcosa che non sia acqua. Ci ha anche consigliato di strofinare i dentini con una garzina imbevuta con un colluttorio delicato. Quello che ci preoccupa e che ci ha detto che queste macchie possono trasformarsi in carie.
Quello che vorremmo sapere è soprattutto se queste macchie favoriscono la comparsa di carie o no, se il problema con il tempo si risolverà e se riguarda solo i denti da latte.
Inoltre, visto che è difficile pulire i denti del bimbo con spazzolino e garzine può essere utile utilizzare uno spazzolino elettrico (il bimbo è attratto da tutto ciò che fa rumore quindi probabilmente la prenderebbe come un gioco) o è troppo piccolo?

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
ammetto la mia ignoranza, ma non so proprio di quale batterio particolare possa trattarsi!
Comunque la sua idea di usare lo spazzolino elettrico è condivisibile, però prima tenterei l'uso dello spazzolino manuale con dentifricio al fluoro dedicato per i bambini sotto i 3 anni, dentifrici che contengono fluoro in una concentrazione non superiore ai 500 ppm come indicato sulla confezione.
Di solito ai bambini piace e lo ingoiano: nessun problema, servirà come fluoroprofilassi, ovviamente elimini le gocce o le compressine al fluoro per non provocare un eccesso di fluoro.
Lasci giocare il bambino per qualche minuto con lo spazzolino, poi intervenga Lei: se non riesce a pulire bene i dentini con questo metodo, provi allora con quello eletrico.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente,mi accodo all'intervento dell'ottimo collega che mi ha preceduto dandole qualche altra informazione e un modo di approccio per alcuni aspetti un pò differente.
La pigmentazione nerastra a cui fa riferimento, si forma a partire dalla zona del colletto del dente per poi andare a ricoprire un pò più diffusamente la corona dentaria è nota come "black tartar" ed è costituita da solfuro ferrico prodotto da actinomiceti cromogeni che sono innocui saprofiti presenti nella bocca di alcuni pazienti (tra cui il suo bimbo). E' più comune nei denti da latte, nel sesso femminile e in bocche nelle quali c'è una bassa incidenza di carie (in questo le informazioni in mio possesso, avvalorate anche da una certa esperienza clinica in materia, discostano da quelle che le ha dato il suo dentista) forse perchè questi actinomiceti profilerando ostacolano lo sviluppo di quelli che sono i batteri cariogeni.
Non mi sembra una cattiva idea quella dello spazzolino eletrico tanto più che quelli delle marche più note commercializano testine di dimensioni e consistenza adatte alla bocca dei bambini.
Circa la fluoroprofilassi il discorso sarebbe lungo e i pareri son discordanti, adesso le parlo da papà: io al mio bimbo di 18 mesi somministro il fluoro in gocce (4 gocce) a cicli di tre mesi (3 mesi si, 3 mesi no) mentre prediligo per lui un dentifricio privo di fluoro visto che comunque volente o nolente lo ingoia. Lo stesso chiaramente consiglio ai miei piccoli pazienti.
Cordiali saluti a lei e al bimbo.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 209XXX

Grazie mille per le tempestive, competenti ed esaustive risposte