Utente cancellato
Gentili medici,
a causa di un problema alla lingua (sintomi: bruciore persistente simile a scottatura, e patina bianca), ho effettuato una visita da un odontoiatra il quale, attraverso uno strumento (che emetteva raggi luminosi) mi ha detto che presento sulla lingua una colonia di batteri.
Per questo motivo ha ritenuto necessario l'effettuazione di un esame colturale per la ricerca di batteri e miceti, attraverso un tampone linguale (da lui effettuato).
Ho portato il tampone in un laboratorio per farlo analizzare, avrò i risultati tra qualche giorno.

L'odontoiatra sospetta possa trattarsi di candida.
La candida è una malattia sessualmente trasmissibile e, in effetti, prima della comparsa di questi sintomi ho avuto rapporti orali col mio ragazzo (che però non presenta sintomi).
Nel caso in cui l'esame colturale mi confermi la presenza di candida orale, è possibile curarla? (considerarlo che presento questa sintomatologia da una ventina di giorni).

Altra domanda, non credo sia il mio caso, ma essendo anche la sifilide una malattia sessualmente trasmissibile, se contratta a livello orale può provocare questi stessi sintomi (bruciore alla lingua e patina bianca)? E la sifilide è curabile?

Quale altro tipo di batterio può provocare questa sintomatologia a livello orale?
E' il caso di preoccuparsi?
Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La candida è un micete normalmente presente nel cavo orale anche dei pazienti sani che diviene patogeno in determinate condizioni: abbassamento delle difese immunitarie, disturbi endocrini, terapie antibiotiche ecc.
Seppure il tampone dovesse rilevarne la presenza non sarebbe indicativo di una candidosi la cui diagnosi è essenzialmente clinica e la cui cura si avvale di semplici presidi farmacologici per uso topico o nei casi più impegnativi per via sistemica.
Il contagio sessuale francamente la ritengo una delle ipotesi meno probabili.
La sifilide si manifesta con altri sintomi: il primo segno è u noduo duro ulcerato (gomma luetica).
La saluto cordialmente
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
224811

dal 2014
Dottor Di Iorio,
non credo di aver ben capito...lei mi sta dicendo che se pure il tampone risultasse positivo alla candida, non sarebbe per questo che presento bruciore persistente e patina bianca alla lingua?

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Quello che volevo dirle è che se anche io (che non ho i sintomi e segni da lei descritti) mi sottoponessi a tampone linguale per la ricerca della candida albicans, probabilmente l'esito del tampone sarebbe positivo in quanto la candida alberga nel cavo orale della maggior parte dei soggetti.
Dunque, se nel suo caso il tampone fosse positivo alla candida (cosa più che probabile) questo non sarebbe indicativo di una candidosi (che è l'affezione causata in determinate condizioni da questo micete).
Per fare diagnosi di candidosi è sufficiente un esame clinico (senza tampone) da parte di un professionista esperto in patologia orale.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
224811

dal 2014
Quindi questi sintomi che presento io a cosa sono dovuti?
Il tampone che ho fatto (per ricerca di batteri e miceti) mi individuerà una causa?
Oppure è il caso che io faccia degli esami più specifici?

[#5] dopo  
224811

dal 2014
Pensa sia il caso che io faccia degli esami più specifici per capire a cosa sono dovuti questi sintomi che presento?
La ringrazio..

[#6] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
"Quindi questi sintomi che presento io a cosa sono dovuti?" Non è possibile dirlo nella limitatezza di un consulto on line.
Qualora non dovesse risolvere il problema con l'odontoiatra si rivolga ad un dermatologo, uno specialista generalmente avvezzo alla diagnosi e al trattamento anche di questo tipo di problematiche.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#7] dopo  
224811

dal 2014
Il problema è che prima di rivolgermi all'odontoiatra mi ero rivolta ad un dermatologo secondo il quale presentavo una glossite, ma non aveva parlato di infezione batterica.
Non so più cosa fare o a chi rivolgermi..

[#8] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Si rivolga al dipartimento di patologia orale della Clinica Universitaria a lei più vicina
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it