Attivo dal 2007 al 2008
Buongiorno vi prego aiutatemi, vi descrivo brevemnte la mia storia:
Premetto di essere una persona molto nervosa.

Circa 9 mesi fà mi alzo una mattina con giramenti di testa fortissimi, orecchio sx chiuso acufenei sempre all'orecchio sx e una confusione in testa pazzesca.
Allarmato mi rivolgo al mio medico curante il quale mi indica tutte le possibili cuase:

1) Mi rivolgo al mio otorino di fiducia il quale mi esegue l'esame ORL (nella norma) mi trova ipoacusia bilaterale faccio ABR e risonanza tutto negativo.

2) Mi rivolgo ad un fisiatra il quale mi visita non trova niente, faccio la risonanza alla cervicale e radiografia tutto negatvo se non la mia solita scogliosi, il quale dottore mi esclude possa essere la causa vista la mia sintomatologia.

3) Mi rivolgo da una neurologa mi fà tutte le prove dell'equilibrio anche in questo caso tutto negativo.

Parlando con il fisitra gli faccio notare che alla mattina mi alzavo sempre con dolore al collo e ai denti. Mi osserva un pò la masticazione e mi manda da un odontoiatra.

4) Vado da un primo odontoiatra, il quale nota un problema alla mia masticazione e segni di bruxismo.
Metto un byte, e intanto io inizio a massaggiarmi la parte sinistra della testa.

Iniziano a parssare confusione in testa orecchio chiuso e acufeni e in parte anche i giramenti di testa.

Arriviamo ad oggi, dopo aver messo il byte nell'ottobre 2007 come dicevo prima alcuni sintomi sono spariti, permane ancora oggi una tensione pazzesca, delle scosse sempre nella parte sinistra sopra all'orecchio e a vole come degli sbandamenti in particolare quando tolgo il byte. Non convinto della cosa mi rivolgo da un gnatologo il quale mi fà l'elettromiografia.

Dall'esame risulta uno squilibrio sulla parte sinistra quando la bocca è a riposa mentre si equilibra in fase di chiusura forzata.

Fatta tutta questa premessa vorrei porvi alcune domande:

1) Un problema di masticazione può davvero portare questi problemi?
2) Perchè se io tengo premuto la parte del muscolo interessato e muovo la testa non averto sbandamenti, mentre appena rilascio mi compare questa scossa?

3)Perchè se io premo il naso avverto anche in questo caso questa specie di scossa?

Insomma questo problema mi stà condizionando la vita quotidiana vi prego aiutatemi

Dimenticavo quando tolgo il byte mi sembra che l'osso penso il condilo sinistro mi esca dall'orecchio, non riesco più a trovare una posizione della bocca tale per cui non verto questa tensione.

Mi sono rivolto anche ad un osteopata il quale mi ha trovato due blocchi tra cui uno a livello cervicale C1 che mi stà sistemando con manipolazioni, ma onestamente non credo sia quello il problema.

Cordialmente
Cristian

[#1]  
Dr. Emilio Nuzzolese

32% attività
0% attualità
0% socialità
BARI (BA)
MATERA (MT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
Gent.mo Paziente,

la sua descrizione puntuale consente non poche valutazione sugli aspetti di quella che sembra essere uno squilibrio muscolare e articolare relativo all'organo dentario.

Certamente la problematica dell'incoordinamento delle articolazioni che muovono la bocca e il rapporto occlusale delle arcate dentarie può dare diverse manifestazioni come quelle da lei descritte.
Anche la presenza di trigger point che, stimolati, determinano l'insorgere di disagi o sensazioni abnormi è coerente con la quetione suddetta.

Ritengo il suo approccio alla problematica corretto nella visione multidisciplinare. Resta, però, necessario procedere con una terapia definitiva per la correzione del rapporto occlusale delle arcate e quindi della funzione delle articolazioni temporo mandibolari.
Bisognerebbe incominciare pensare al post-bite....

La saluto cordialmente,
Dott. Emilio Nuzzolese
Odontoiatra, Dottore di Ricerca
Chirurgia Orale, Odontologia Forense

[#2] dopo  
Attivo dal 2007 al 2008
GRazie mille Dottore, spero al più presto di risolvere il problema.
Li chiedo un ultima gentilezza: secondo Lei ho apprrocciato nei migliori dei modi la situazione a me sembra di si ?

Per questi problemi a quale figutra mi dovrei rivolgere: Gnatologo, chirurgo maxillo facciale o altro?

Grazie mille
Cordialente

[#3]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Il mio consiglio è di rivolgersi da uno gnatologo, magari che si occupa anche di postura. Nel Dipartimento di Fisiologia di Pisa si approccia il bruxismo con un particolare tipo di bite in massima apertura e con un farmaco a dosi molto basse che regolarizza i centri motori trigeminali. Il problema del bruxismo è infatti quello che c'è una "memoria" dei movimenti bruxisti. Talvolta un bite corretto è sufficiente a far passare il bruxismo, talvolta invece il bruxismo permane ed allora il bite serve non far consumare i denti (si consuma il bite). In questi casi è necessario fare qualcosa di diverso. Un bite che tenga la bocca nella massima apertura impedisce i movimenti bruxisti ed alla lunga "si perde la memoria" di questi eventi. Dopo questo bite "smemorizzante" si possono fare le terapie "tradizionali".
Saluti
Daniele Tonlorenzi
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Attivo dal 2007 al 2008
Egregi Dottori vi ringrazio per le Vostre risposte.


Vi porgo il seguente quesito:

Come elencavo nella mia prima mail uno dei sintomi da me avvertito era il senso di orecchio chiuso e proprio l'orecchio sinistro.

Mi rivolsi a un ottorino, il quale mi visitò in modo approfondito vale a dire:
- Visita della gola e del naso con un sondino ora sò di preciso il nome
- Timpanogramma
- Prove di nistagmo
- Prova dell'udito
Dalla prova dell'udito mi trova una leggera ipoacusia neurosensoriale bilaterale
-Effetuo l'ABR la quale risulta negativa

Insomma la conlusione dell'ottorino è che l'orecchio si toppa per una deviazione al setto nasale e a causa di una rinite cronica.

Ancora oggi mi capita di avere questo aumeno della pressione nell' orecchio sinistro, e mi chiedo spero mi possiate autare a capire come può la masticazione portare a questo problema?
Ringraziandovi
Cordialmente
Cristian Ripamonti

[#5]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Egregio signore, il senso di orecchio pieno in caso di problematica articolare è dovuta alla compressione della testa del condilo sulla delicata lamina posteriore della conca articolare temporale che divide il condotto uditivo con la cavità articolare temporo-mandibolare. Questo in caso di retrusione condilare che può coincidere con la sua latero.deviazione a sx.
A presto
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#6]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Ritengo che il tipo di bite che Le ho sudescritto possa aiutarLa molto.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum