Utente
I quattro denti davanti sono stati ricoperti una ventina di anni fa, ma non mi hanno mai dato problemi fino alla fine

dell’inverno di quest’anno.
Improvvisamente ha cominciato a farmi male la gengiva sullo spigolo destro del centrale dx (31?), dolore saltuario non

continuo.
Mi sono rivolto ad un dentista che con la tac ha individuato un granuloma nel retro del centrale stesso.
Ho eseguito con lui l’apicectomia verso fine maggio con controllo previsto dopo 6 mesi..
Poichè il dolore alla gengiva non passava, in ottobre, mi sono rivolto ad un altro dentista che ha ipotizzato che il problema

risiedesse nel dente affianco e ho eseguto con lui la cura canalare di tale dente. Non aveva indicazioni o suggerimenti da

darmi per il dente centrale.
A fine novembre ho eseguito una nuova tac.
Ad oggi c’è una sensibilità , fastidio, su tutti e quattro i denti davanti ed in particolare in quello con apicectomia ha

cominciato a far male in modo non continuo oltre alle gengiva. Senbra gallegi in un liquido. Gusto metallico in bocca e

fastidio pure alla base del naso.
Sono andato al controllo dal primo dentista che ha proposto una nuova apicetomia o riapertura per vedere la situazione sul

centrale. Il foro praticato nell'osso non si è completamente chiuso.

Cosa dovrei fare?

1) Accettare il consiglio del primo dentista e fare una nuova apicectomia sul centrale, ha senso? può aver successo?
2) Andare dal secondo dentista e chiedere se può eseguire una nuova cura canalare (eseguita vent'anni prima) su quel

dente, intervento da sotto
3) Altro che non sò


Inoltre esistono delle pagelle, tabelle, albi consultabili dove individuare gli odonoiatri della mia zona? In buona sostanza

come faccio a sapere se un odontoiatra è bravo o no?

[#1]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,
il suo problema principale è la mancanza di fiducia in uno specialista che la segua, la curi e le dia le risposte che invece cerca in un blog.
Se poi spera in improbabili "guide Michelin" per sapere a quale dentista rivolgersi, allora continuerà ad affrontare tentativi di cure che la porteranno verso una situazione della sua bocca sempre più compromessa.
Parli con i suoi amici e conoscenti per capire la reputazione dei dentisti a lei vicini e poi si rivolga a quello che le dà più fiducia sulla base della visita svolta, del tempo che dedicherà a capire i suoi problemi e del dialogo che instaurerà con lui.
On-line senza una visita diretta e senza una radiografia (perchè tutte queste TAC quando una semplice Rx endorale basta e avanza?) come possiamo fare una diagnosi corretta e suggerirle una terapia?
In generale possiamo comunque dire che l'apicectomia è da riservare solo ai casi in cui non è possibile ritrattare il dente con una nuova cura canalare, per la presenza di perni endodontici non rimovibili od altri ostacoli che impediscano l'accesso.
Infatti quando una lesione endodontica (come sembra essere la sua) deve essere curata, la prima scelta è sempre il ritrattamento canalare perchè se c'è infezione all'interno è inutile "tagliare" la punta della radice sperando che tutto passi. Sarebbe come voler chiudere la finestra della casa sperando che lo sporco del pavimento sparisca senza usare l'aspirapolvere!
Vede, nel suo caso è mancata una visita clinica accurata, una diagnosi e una terapia corretta: senza queste lei continuerà a fare cure canalari e apicectomie che non risolveranno nulla.
Ma stia tranquillo: non c'è nulla nel suo caso che un bravo specialista non possa fare.
Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#2]  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
"come faccio a sapere se un odontoiatra è bravo o no?"

Non esiste alcuna pagella, ovviamente, che possa dire quali sono gli odontoiatri bravi e quelli meno bravi.
Esiste solo l'elenco degli odontoiatri iscritti all'ordine. In quest'elenco ci sono quelli bravi e ci saranno pure quelli meno bravi. In sostanza il paziente a priori può solo valutare se un dentista è abilitato a esercitare oppure se è un abusivo.

Entrando nel merito del problema, bisognerebbe capire perchè in prima battuta si è ritenuto di scegliere l'apicectomia sul centrale invece che ritentare la devitalizzazione. In genere infatti in presenza di granuloma si preferisce procedere rifacendo la devitalizzazione. Solo in caso di nuovo insuccesso si passa all'apicectomia.

A meno che non ci sia qualche motivo che impedisca il rifacimento della devitalizzazione.
Deduco che questo sia il suo caso, visto che si è scelta l'apicectomia.

Perciò se era impossibile ridevitalizzare il dente prima, dovrebbe esserlo anche adesso.

Comunque il nocciolo fondamentale del problema sta nella diagnosi.
Senza una diagnosi certa si brancola nel buio. E noi da qui, non potendola visitare, non abbiamo gli elementi sufficienti per dire di più.

Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#3] dopo  
Utente
nella panoramica non era visibile nessun granuloma.
di solito ci si rivolge ad un forum per avere varie o molteplici opinioni, o per capire meglio personalmente.
di fronte al professionista che propone una soluzione si è impreparati e al massimo si chiede il preventivo.
perchè non è stata fatta prima la cura canalare?: il dentista ha proposto l'apicectomia.
il mio dolore è per dare un indicazione di massima per 80% nella gengiva 10% nel dente e altro 10% zona davanti e quindi desideravo sapere anche se esistono delle malattie o problemi che possono rigurdare solo la gengiva visto che per così dire mi fa male solo metà dente.
magari qualcuno poteva anche dire che se non è possibile salvare quel dente si sarebbe dovuto estrarlo prospettando alcuni (quali?) scenari...
grazie, alle mie domande non ho trovato rispota diretta e ho intuito che dovrei cercare un'altro dentista.

[#4]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Ha capito benissimo: con un blog lei riuscirebbe a farsi dire dal suo meccanico perchè l'auto stamattina non si avvia, senza portarla in officina?
Ripeto: senza una visita diretta clinica e strumentale e delle radiografie del suo problema, facciamo solo accademia e non possiamo darle le risposte che vorrebbe.
Ed ammesso e non concesso che riuscissimo a darle queste risposte, poi dovrebbe comunque cercare un bravo specialista per la soluzione del suo caso.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com