Utente
Salve, qualche tempo fa avevo richiesto un consulto per delle macchie bianche sui denti superiori (https://www.medicitalia.it/consulti/odontoiatria-e-odontostomatologia/342415-macchie-bianche-su-denti-superiori.html). In seguito mi sono recata dal dentista (notare che non ho un dentista 'fisso' in quando recentemente ho finito la mia convivenza e adesso vivo distante dal dentista che avevo prima) che mi ha suggerito una pulizia dentale. Fin qua tutto ok, ho fatto la pulizia, ma adesso a distanza di pochi giorni ho notato che su 3 o 4 denti la parte macchiata bianca si sta 'staccando'; i due incisivi sono completamente scheggiati vicino alla gengiva e altri due denti hanno solo 2 piccole scheggiature di smalto. Le schiaggiature non sono profonde, è come se solo lo smalto fosse venuto via. Dei due denti con le piccole scheggiature non mi interessa tanto perchè dovrò ricostruirli (non sono dritti e mi è stato suggerito di incapsularli), ma i due incisivi, a parte essere antiestetici, mi preoccupano non poco. Come mai lo smalto si sta togliendo? sono disperata da quando li ho visti.
Ho cercato su internet che possono 'risolversi' con le faccette dentali, ma anche che hanno un elevato costo, cosa che è un problema, non disponendo di grandi somme di denaro.
Non so neanche se tornare dal dentista dove ho fatto la pulizia, dato che era la prima volta.
grazie per l'eventuale risposta

[#1]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

la parte di smalto che si "stacca" è, con molta probabilità, un'area di decalcificazione dello smalto (più bianca) che con l'uso degli ultrasuoni (lo strumento che presumo sia stato usato) per l'ablazione del tartaro si sta sgretolando.

Queste aree dello smalto più deboli di solito si trovano in pazienti cariorecettivi che non hanno una igiene orale ottimale oppure in pazienti con una composizione dello smalto dentario più "fragile".

Dovrà in futuro mantenere una igiene orale ottimale (legga qui http://studiodecarli.com/1/upload/14_il_tuo_dentista_informa.pdf ), mentre adesso dovrà effettuare delle piccole otturazioni in resina composita per riparare le zone danneggiate, ovviamente è imperativo abolire il fumo!

Sul consiglio di rivestire con corone protesiche i denti malposti, ho parecchi dubbi.

Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#2] dopo  
Utente
grazie per la risposta, per quanto riguardo i due denti malposti ho avuto dei dubbi pure io, ma non essendo una dentista, ne tanto meno esperta ho pensato che quello che mi stava consigliando fosse la ''routine''.
gentilmente potrebbe dirmmi metodi alternativi per questo problema?

riguardante il problema dello smalto, purtroppo da giovane (fino ai 18anni direi) non ho avuto un'igiene dentale ottimale lo ammetto, contando che la mia prima pulizia l'ho fatto a 20 anni e la vera cura dei denti è iniziata in quel momento. Adesso sono molto più attenta, ma penso che in parte il danno sia già stato fatto.

[#3]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Solo SE mantiene una igiene orale ottimale e se è motivata, la terapia di elezione è l'ortodonzia il cui piano di trattamento va studiato con attenzione e dopo una serie di esami indispensabili per un risultato che sia di piena soddisfazione.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com