Utente 213XXX
Salve,
da circa una settimana presento un problema a me prima estraneo.
Dopo una giornata di "aridità" in bocca, ho cominciato ad avvertire bruciore sulla punta della lingua. In breve la punta si è arrossata mostrando tanti puntini rossi (papille in evidenza?) Poi dopo che il mio medico mi ha diagnosticato una glossite generica ho preso goccie di Cortifluoral e un integratore di vitamine, tra cui anche la b12, ma il tutto è risultato inefficace. Intanto la lingua sta mostrando grinze ai lati con conseguente tessuto arrossato e sensazione di ipersensibilità e pizzichio. Il centro invece mi sembra normale, con un colore bianco/rosaceo e non da fastidio.
Ho chiesto di fare le analisi del sangue ed una visita dermatologica ma sinceramente non saprei proprio come affrontare il problema anche perchè le analisi del sangue Marzo presentavano questi valori (ne metto alcuni e con i riferimenti)

Bilirubina totale 1.69 (max 1.1)
bilirubina diretta al limite 0.29 (max 0.30)
Ematocrito 40.8% (min 41%
Globuli rossi 4.55 (min 4.50)

globuli bianchi 6.10 (4.0 e 10.90)
*globuli rossi 4.48 mil/mmc (4.50 e 5.90)
*emoglobina 13.5 g/dl(14.00 e 17.5)
*ematocrito 40.0% (41 e 53)

glucosio 78 mg/dl (70/110)
*urea 48 mg/dl vicino al limite (15/50)
creatinina 1.0 mg/dl (0.5/1.4)
*bilirubina totale 1.52 (0.16 e 1.1)
*bilirubina diretta 0,24 vicino al limite (0.01 e 0.3)
ferritina 91 ng/ml (14 e 300)
B12 509 pg/ml (200/960)

elettroforesi proteine siero
proteine totali 6.9 (6/8)
*albumine 67.1% (55 e 65)
alfa e beta globuline nella norma
*gamma globuline 10.4% (11.5 e 19)
*rapporto A/G 2.04 (1.26 e 1.95)

Obbiettivamente il Medico mi disse "sindrome di Gillbert e lieve anemia" ma a parte il mio colorito giallognolo non avevo ancora alcun sintomo sulla lingua.
Conduco uno stile di vita equilibrato, pratico molto sport e l`unica cosa diversa dal solito che potrei aver fatto due giorni prima di avere sintomi sarebbe l aver praticato sesso orale con la mia morosa lo stesso giorno in cui lei aveva finito le mestruazioni. Insomma, non aveva più nulla, ma in genere aspetto qualche giorno in più, quindi non vorrei aver contratto qualche germe "uterino" o simili.

Ad ogni modo spero possiate indirizzarmi perchè obbiettivamente ho molto fastidio e tra anemie, micosi, glossiti, dermatologi, stomatologi e sopratutto allergie (chi la va a beccare un allergia??!!) non so da dove iniziare!!!
Grazie
Alessandro

[#1] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
4% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

non è possibile fare una diagnosi on-line senza una visita clinica (si ha certezza diagnostica della Sindrome di Gilbert dopo un nuovo prelievo sanguigno eseguito con il paziente digiuno da almeno 15-20 ore: se il valore della bilirubina sale è sindrome di Gilbert, altrimenti no).

Le suggerisco di prenotare, per i problemi alla lingua, una visita presso un dentista esperto in patologie orali oppure di rivolgersi al corrispondente reparto ospedaliero od universitario della sua città.

Per gli altri aspetti chieda un consulto ad un bravo medico internista (medicina interna) per una valutazione del suo quadro clinico.

Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Capisco... ma non è così semplice rifare le analisi a distanza di 15/20 ore... nel senso che non so come funziona! Dovrebbe richiedermele qualcuno di competente, ma da quale specialista vado?!
E come ottengo la visita con un internista o anatomopatologo? Non credo vi sia la prescrizione per questo...
Comunque so che a Parma e Bologna vi sono due centri (forse universitari) specializzati in stomatologia, ma se anche vado li non so se poi mi guardano il quadro completo o meno. Purtroppo dopo un brutto avvenimento passato, in cui non mi hanno trovato un problema ed ho speso un mucchio di soldi la mia paura nei confronti del "girare a vuoto" in ambulatori vari è salita a dismisura.

[#3] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
4% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012

Parli con il suo medico di base, potrà indicarle il nome di un bravo medico internista a cui rivolgersi nella sua città.

La stessa cosa per trovare un dentista che si occupa di patologie orali (NON l'anatomopatologo!).
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#4] dopo  
Utente 213XXX

Aggiornamento: lingua a carta geografica tenuta sotto controllo con alimentazione sana, evitamento di momenti stressanti ed al bisogno (ultima volta due anni fa) terapia con bentelan per una completa rimarginazione.
Eziologia ignota, probabile causa auto immune; verosimile forma di psoriasi o dermatite della lingua.