Utente 213XXX
Come dagli altri miei consulti ho già scritto su medici italia per questa problematica.
Da 4 mesi ho avuto un problema alla lingua prima riguardarne la punta, poi i lati, poi tutta la superficie ed infine solo lati e punta. Ho fatto numerosi analisi risultate negative ed al momento sono in attesa di una visita presso il professor Paolo Vescovi (Parma), il 1 Ottobre.
Io vorrei soltanto, se possibile, avere qualche rassicurazione o comunque qualche risposta a domande di carattere strutturale.
-è iniziato con una disepitelizzazione della punta della lingua che diventava rosso acceso e bruciava (forse perchè la sbattevo contro i denti o non so per che altro)
-a riposo (di notte) migliorava ma non guariva nemmeno con colluttori come alovex o buccagel così dopo due mesi (tra visite e analisi) ho deciso di mangiare in crema
-è migliorata ulteriormente ma non guariva ancora così ho fatto dieci giorni di frullati e alovex. Dopo 10 giorni in cui migliorava sempre di più ho usato il buccagel e dalla sera alla mattina ho avuto un esplosione di papille molto più grandi del normale che hanno riformato una parte dell'epitelio facendola però divenire ipersensibile.
-Dopo 10 giorni ho mangiato una fetta di pane e tutta la lingua ha perso le papille filiformi facendola divetnare ancora più sensibile a ogni sapore e il fumo di sigaretta che ho comunque sospeso brucia! (Mai successo nei mesi precedenti!)
-Attualmente io non capisco perchè soltanto nella parte superiore/centrale sono ricresciute le papille filiformi e perchè il resto della lingua non torna normale!
La domanda è: potrebbe essere passato così tanto tempo da compromettere la mucosa orale e le papille filiformi non cresceranno più lasciandola "liscia"?! Perchè quando mi stavano ricrescendo anche sulla punta, dopo aver mangiato del pane morbido si sono "sfatte" scomparendo?
Come si fa a curare la mucosa linguale in modo che torni a essere NORMALE? Alla fine non ho subito bruciature o altro e al momento si presenta rosea ma... senza peluria per 1 cm.5 dalla punta verso l interno e 1 cm attorno ai lati e ha tanti tagliettini laterali non profondi che prima non avevo e che la notte sembrano chiudersi ma durante il giorno peggiorano! Mi chiedo solo: se dormissi 3 giorni interi la mucosa tornerebbe a guarire? (sono ironico ma la domanda è opportuna credo), Mi chiedo cosa si debba fare per ripristinare lo status iniziale premesso che non me la "stresso" più contro i denti, probabile causa del problema iniziale.

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
penso che non si possa aggiungere altro alle risposte già date ai precedenti consulti,
https://www.medicitalia.it/consulti/Odontoiatria-e-odontostomatologia/371511/Richiesta-stomatologica-grave-disepitelizzazione-alla-punta-della-lingua
https://www.medicitalia.it/consulti/Odontoiatria-e-odontostomatologia/359708/Glossite-acuta-bruciore-e-fessurazione-ai-lati-aiuto,
dovrà attendere ancora qualche giorno per ricevere una diagnosi dopo la visita medica in programma.
I taglietti che vede ai lati corrispondono probabilmente alle papille foliate,evidentemente infiammate o ipertrofiche

Cordiali SAluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente 213XXX

L unica cosa che mi domandavo è se questo aspetto cronico della mia lingua potrà guarire se le cause vengono rimosse o meno. Cioè, si rigenerano tutte le varie tipologie di papille o alcune dopo tot tempo non si rifanno più? Non ho trovato nulla in merito quindi, in letteratura, volevo sapere se vi era qualche documentazione.

[#3] dopo  
Utente 213XXX

Aggiornamento: lingua a carta geografica tenuta sotto controllo con alimentazione sana, evitamento di momenti stressanti ed al bisogno (ultima volta due anni fa) terapia con bentelan per una completa rimarginazione.
Eziologia ignota, probabile causa auto immune; verosimile forma di psoriasi o dermatite della lingua.