Utente 301XXX
Buon pomeriggio,

Una decina di giorni fa ho subito l'impianto di due elementi in titanio in zona molare e pre-molare sinistra parte inferiore. Durante l'intervento mi e' stato detto che e' stata fatta un aggiunta di osso in quanto la superficie ossea non era abbastanza per l' intervento.
Non e' il primo impianto che eseguo, con quello precedente non ho avuto nessun tipo di dolore o problema. Dopo questo intervento invece a distanza di 10 giorni sento ancora dolore nella zona trattata, ed ho un leggero rigonfiamento non visibile ma percettibile solo al tatto nella zona interessata, in prossimità delle ghiandole del collo. Sono stata trattata con antibiotico x 3 giorni e continuo ad usare clorexidina come prescritto due volte al giorno. Mi chiedevo se fosse normale avere ancora dolore nella parte interessata, nonostante le gengive sembrino in salute, eccetto un logico rossore in alcuni punti in prossimita' dei punti di sutura. Per motivi di lavoro (in quanto temporaneamente all'estero ) potro' vedere lo specialista solo fra una decina di giorni. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
generalmente il dolore è scarso o nullo. La presenza di dolore a distanza di 10 giorni può essere ancora giustificata dal tipo di trattamento chirurgico aggiuntivo effettuato.Nel suo caso specifico va certamente fatta una visita di controllo e rivalutazione. Se il dolore la disturba può prendere un antidolorifico in attesa del controllo.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Utente 301XXX

Gentile Dottor Ponzi

La ringrazio moltissimo per la risposta.
Per il momento continuero' con un antidolorifico in attesa della visita di controllo.

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Utente 301XXX

Gentile Dottor Ponzi,

Visto il dolore mi sono recata dal mio medico che ha constatato un brutto ascesso nella parte ossea della bocca, in corrispondenza del secondo impianto.
Mi ha prescritto amoxicillina antibiotico da 1000 per 5 giorni / 3 volte al giorno.
Il medico e' rimasto sbigottito quando ha visto che mi era stato prescritto solo un blando antibiotico x 1 volta al giorno x 3 giorni ( tre compresse in tutto).

La visita con lo specialista che mi ha operato e' prevista tra 10 giorni.
Mi domando a cosa vado incontro adesso. Il secondo impianto sembra stabile ( non si muove).
Esiste la possibilitita' che dopo l'antibiotico tutto vada a posto o saro' obbligata a rimuoverlo ed effettuarne uno in un secondo momento?

Grazie in anticipo


[#4] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Se l'impianto è stato appena messo, personalmente mi regolo con la sua rimozione, attesa della guarigione dell'area e rivalutazione per un nuovo reinserimento. E' la soluzione più sicura nel lungo periodo.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#5] dopo  
Utente 301XXX

Gentile Dott. Ponzi

La ringrazio per la sua risposta.
Pensa che sia possibile rimuoverlo gia' fra una decina di giorni, o comunque bisognera' attendere un po di tempo?
Giusto per sapere a cosa vado incontro durante la prossima visita.

Grazie

[#6] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Prima si rimuove meglio è. Ma sarà il suo implantologo a visitarla e a decidere quella che sarà la soluzione migliore per lei.
Se vuole mi tenga informato.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#7] dopo  
Utente 301XXX

Grazie di nuovo,

La terro' informata

Buona giornata

[#8] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"Il medico e' rimasto sbigottito quando ha visto che mi era stato prescritto solo un blando antibiotico x 1 volta al giorno x 3 giorni ( tre compresse in tutto)."

Io sono invece sbigottito dalla risposta del medico.
L'Azitrocina (presumo che sia questo l'antibiotico in questione: ci sono 3 compresse in tutto nella scatola) NON E' un blando antibiotico!
E' un antibiotico che resta in circolo a lungo, e la copertura antibiotica dura una settimana intera nonostante le sole 3 pastiglie.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#9] dopo  
Utente 301XXX

Gentilissimo Dottot Formentelli,

La ringrazio moltissimo per la sua precisazione.
Non ho mai avuto dubbi sulla professionalita' del medico che mi ha effettuato gli impianti, potrei aver mal interpretato la risposta del medico curante, in quanto visibilmente dolorante durante la visita.


Ad oggi dopo 4 giorni di amoxicillina ( 3 compresse da 1 g al giorno) il dolore non e' ancora passato.
Persiste un leggero gonfiore in corrispondenza dell' osso e dei linfonodi del collo e malessere generale.
Spero vivamente l' infezione regredisca prima della prossima visita con il chirurgo la prossima settimana.

Grazie ancora

[#10] dopo  
Utente 301XXX

Buon Pomeriggio,

Avrei un altra domanda in proposito.
Ho finito la terapia antibiotica giovedi' scorso.
Tutto bene per un paio di giorni, ma oggi comincio nuovamente ad avvertire dolore.
Martedi' prossimo ho finalmente la visita con lo specialista che mi ha operata.
Mi chiedevo se fosse possibile estrarre l'impianto ( in caso sia necessario) anche con una nuova infezione in corso?


Grazie per il consulto.

[#11] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
dalla sua descrizione l'impianto si comporta oramai come un corpo estraneo e la terapia antibiotica perde efficacia appena smessa.
L'estrazione dell'impianto apparrebbe (condizionale d'obbligo su internet) necessaria e l'infezione che lamenta ha ora caratteristiche locali che non controindicano la usa rimozione.
Consulti il dentista lunedi per una eventuale nuova terapia antibiotica anche in prospettiva di questa eventuale estrazione.
Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#12] dopo  
Utente 301XXX

Grazie di nuovo Dottor Ponzi,

Le faro' sapere come si evolve la situazione.
Spero vivamente l'estrazione possa essere possibile gia' martedi' prossimo.

Buona Domenica.

[#13] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Praticamente è sempre possibile.
Paradossalmente, più è grave e sintomatica l'infezione, più è urgente la sua rimozione.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#14] dopo  
Utente 301XXX

Buongiorno,

Ho effettuato la visita di controllo questa mattina.
Lo specialista dice che e' tutto nella norma.
Ha effettuato una radiografia da cui si evince che entrambi gli impianti sono stabili, e che a suo dire non ci sono complicazioni.
Il dolore che si e' peretrato per queste settimane e' dovuto secondo il medico, ad una reazione all' impianto di osso artificiale in sede di uno degli impianti.
Il medico dice, che il percorso di guarigione e' in atto.
Il fatto che abbia sentito ( e senta a volte ancora adesso) dolore nella parte delle ghiandole del collo fino all' orecchio, e' dovuto secondo lui, ad una normale reazione dell' osso dovuta all' impianto di osso aggiuntivo.
Mi dice di non preoccuparmi, di aver gia' sostenuto adeguata terapia antibiotica e di ritornare per un successivo controllo in 3 settimane.
Dalla radiografia ( per quello che ho potuto vedere io e per quello che mi e' stato spiegato) esiste una piccola area infiammata sotto uno degli impianti, che a dire del medico, e' appunto relativa all' impianto di osso aggiuntivo e che e' appunto normale. Non mi e' stata data alcuna terapia farmacologica aggiuntiva, solo un po' di riposo.
Non mi resta che attendere a questo punto, sperando di non dover ricorrere a farmaci anti dolorifici per le prossime settimane.
Ovviamente mi chiedo se sia il caso di chiedere un altro consulto da un altro specialista.
Con la terapia antibiotica, il gonfiore e' passato, ma rimane comunque un indolenzimento e lieve dolore generale che si accentua durante la notte

Grazie

[#15] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
a mio avviso il dolore e gonfiore sono espressione certa di infiammazione: il fatto che sia stato inserito un biomateriale può far pensare ad una reazione avversa.
Se il collega che l'ha visitata dice tutto a posto , meglio così, ma il suo decorso è anomalo e andrebbe attentamente monitorato.
Da qui altro non potrei aggiungere.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it