Utente 324XXX
Gentili medici,
Da mezzo anno ormai convivo con la fistola gengivale che si trova sul secondo molare inferiore destro (parte interna) che io sistematicamente spremo e disinfetto con acqua ossigenata coke consigliatomi dal mio dentista. C'è da dire che il dente è devitalizzato a regola d'arte, da tre anni ormai, e non mi ha mai dato problemi se non un ascesso gengivale mezzo anno fa, curato con fenolo in 3_4 sedute e da allora è apparsa sta fistola di circa 4-5 mm chesi riforma ogni 7_10 gg. Il dentista, vista anche la rx del dente che non mostra nessuna frattura radicolare (il primo dubbio fu auello essendo devitalizzato) dice di attendere per vedere di cosa si tratta e di sfiammare la zona dato che non mi fa male con acqua ossigenata e basta. Mi chiedo, quali rischi corro a lungo termine se non quello di estrarre il dente? L'estrazione edldi dente è ultima ipotesi, cosa che sempre si può fare-parole di dentista ma meglio dopo che prima, possibilmente mai..SEcondo voi?
Molte grazie

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Se ha una fistola ed ha avuto un ascesso vuol dire che il dente e' infetto. Batteri presenti nel suo organismo che riversano tossine nel suo osso e nel suo torrente circolatorio. Bene non fa! L'acqua ossigenata può risparmiarsela per usarla in caso di "sbucciature" di ginocchia o piccoli incidenti domestici, nulla può nell'eradicare una infezione che parte dall'interno di un dente coinvolge l'osso e sfocia sulla gengiva.
Il dente va ritrattato se possibile o se questo non e' possibile va estratto.
La bontà di una devitalizzazione non si giudica solo dall'aspetto radiogafico.
Quando è stato devitalizzato il dente e' stata usata la diga di gomma? Se la risposta e' NO forse ha trovato la via d'ingresso di batteri in quella che radiograficamente appare una buona devitalizzazione...ma forse non lo e',e forse capirà che quel dente non e' stato trattato nella maniera migliore possibile.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 324XXX

Molte grazie per la risposta.certamente, è stata utilizzata la diga quando è stato ch iuso il dente. Il secondo dubbio dello specialista è che, essendo da unse anno e mezzo ormai estratto il vicino dente.del giudizio, che magari la causa della fistola non sia qualche residuo del dente vecchio che crea infezione, ma come si fa a saperlofare? QUindi Lei dice che l'unica è ritrattare il dente, che su rx sie vede che i canali sono riempiti alla perfezione! Non c'è qualche altro strumento con il quale si può verificare se c'è effettivamente la frattura radicale? Lui dice che verrà fuori da solo che il tempo lo farà vedere...sono alla fine del allattamento, questa situazione ha potuto danneggiare in qualche modo il lattante (penso al rilascio delle tossine)? Grazie
Un saluto cordiale

[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Si fa un goccio di anestesia si introduce un cono di guttaperca di diametro 20 all'interno della fistola e con un radiogramma endorale si vede dove va a finire il cono. Questa cosa si chiama fistolografia.
Se il cono finisce vicino la radice del dente devitalizzato il problema vien da lì.
Le fratture si vedono quando causano riassorbimento osseo o quando si spostano i frammenti. Si vedono anche alla cone beam.
In endodonzia la diga va usata durante tutto il trattamento dall'apertura della camera pulpare alla chiusura dei canali passando per la loro strumentazione e tra una seduta e l'altra il dente va chiuso ermeticamente con una otturazione provvisoria.Queste cose gliele dico in quanto ha scritto che la diga e' stata usata quando e' stato CHIUSO il dente...e prima?
Se e' stata usata anche prima vuol dire che è stato fatto di tutto per evitare contaminazioni, in caso contrario...veda sopra.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, sulla confezione dell'acqua ossigenata trova scritto da utilizzare solo esternamente. Non conosco la versione del suo odontoiatra ma a questo punto dubito una guarione, per cui termini l'allattamento e poi ritrattamento con la ricerca di altri canali o avulsione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#5] dopo  
Utente 324XXX

Gentili medici,
vi ringrazio molto per le pronte risposte.
Quattro anni fa, a quel dente nessuno dava la possibilità di vita dato che, a causa di una cattiva devitalizzazione in passato, la radice aveva sviluppato una cisti radicolare. Quindi in molti dentisti (alcuni anche amici) mi avevano detto di toglierlo sin da subito.
Tuttavia il mio dentista fece un ritrattamento del dente, e dopo la fine della scrupolosa cura canalare (i canali erano stretti e riempiti male in passato), rx di quel dente non mostrò più nessuna cisti, era scomparsa quasi del tutto. Si vedevano solo leggeri contorni della "sacca".
La diga venne usata solo l'ultima volta dopo aver accuratamente disinfettato i canali e prima di chiudere il dente definitivamente, quindi non in tutte le sedute.
Mezzo anno fa ho avuto un ascesso gengivale curato con il fenolo in un paio di sedute e da allora che ho questa fistola che continua a riformarsi. Oltre ai risciacqui con dell'acqua e sale il dentista mi sugerì solamente l'uso dell'acqua ossigenata per sfiammare in attesa che il tempo ci faccia capire di cosa si tratta.
Ora voglio insistere con lui per farmi fare prima la fistolografia e successivamente il ritrattamento anche se lui dice che assolutamente non c'è da fare.
L'unica domanda riguarda il rischio che corro tenendo questa infezione in bocca. Qual'è l'organo che può essere colpito di più eventualmente con una infezione dentale? Il cuore? E qual'è il tempo massimo che non dovrei superare tenendo ferma la situazione? Diciamo che da settembre dell'anno scorso ho questa situazione senza fare nulla di nulla. Finirò l'allattamento in agosto.
Molte grazie e buon lavoro!
Cordialmente

[#6] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
"La diga venne usata solo l'ultima volta dopo aver accuratamente disinfettato i canali e prima di chiudere il dente definitivamente, quindi non in tutte le sedute."...Non il massimo che si potesse fare
I problemi infettivi son più che altro locali, in casi particolari divengono generali.Le valvole cardiache in determinate condizioni posson essere il principale bersaglio. Casi rari per fortuna.

Buone cose
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it