Utente 306XXX
Salve gentili dottori, due giorni fa ho eseguito un asportazione di un ottavo molare sx che non mi dava fastidi, ma essendo inlcuso ho dovuto toglierlo per evitare problemi ad altri denti.
L'intervento è durato circa 45 minuti, un po' difficoltoso fare uscire il dente in quando aveva le radici piegate ad uncino, mi è stato praticato un lembo anche sulla guancia, e anche un po' di raschiamento osseo per facilitare l'estrazione.
Avrò circa 7-8 punti di sutura che dovrò togliere dopo 10 gg, il gonfiore è localizzato specie ad altezza della mandibola, inoltre mi tira tutto il collo da quella parte probabilmente a causa dei linfonodi ingrossati.
Sangue non ne ho mai perso se non ogni tanto ne sento un poco nella saliva per breve tempo.
Faccio sciacqui con Curasept 0,12 tre volte al dì, ed uso il Synflex forte per il dolore che per adesso non è mai stato eccessivo, stanotte ho pure dormito sdraiato dal lato opposto senza problemi.
Se c'è un problema è l'alimentazione: sto mangiando tutto liquido e frullato, ma ovviamente non mi sento sazio per niente e anzi sono senza forze, (di norma mangio oltre 2000 kcal la giorno) quando potrò ricominciare a mangiare almeno la pasta e il pesce masticando un poco? Devo togliere i punti oppure posso iniziare una volta sgonfio?
Riso scotto, uova sode e frittate morbide appena tiepide posso iniziare a mangiarle?
Per l'attività fisica, facendo palestra, per sollevare pesi grossi in squat e stacco da terra dovrò aspettare di togliere i punti? Prima posso comunque farla leggera?
Vi ringrazio in anticipo per le vostre delucidazioni.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, un dieta semisolida cercando di rispettare la zona dell'intervento la può tranquillamente iniziare, il nostro fisico è dotato di campanelli d'allarme, quando c'è dolore ci si deve fermare o cambiare zona di masticazione. Alla rimozione sutura in base alla guarigione le verranno date nuove istruzioni.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
E' senz'altro indicata una dieta morbida sinché e' presente gonfiore e fastidio. Utilizzare l'accortezza di masticare sull'altro lato. Per l'attività fisica direi che non appena si sente meglio può riprenderla.
A una settimana dall'estrazione le cose andranno decisamente meglio.
Buona domenica
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 306XXX

Grazie per le tempestive risposte! Buona domenica!

[#4] dopo  
Utente 306XXX

Salve dottori, a distanza di dieci giorni dall'estrazione la guancia è sgonfiata, rimane un leggero fastidio all'osso della mandibola specie se apro completamente la bocca o se dormo in quel lato, quanto tempo impiega l'osso a guarire completamente?
Ma c'e un problema fastidioso: la gengiva posteriore dove c'era il dente e dove terminano i punti, risulta molto arrossata nella parte interna e non riesco a chiudere completamente i denti perché ho dolore in quel punto, questo dolore non è fisso, ma si manifesta solo quando vado a masticare il cibo o tento di chiudere la bocca.
Penso sia un dolore da trauma, lo sento bene che è da sfregamento.
Il dolore è proprio nella gengiva subito dopo all'ultimo punto, ho notato che la parte finale di essa tende a salire penso per fisionomia, e chiudendo i denti il dente del giudizio superiore mi va a toccare quel punto, tra l'altro con il traumatismo la gengiva diventa bianca e si infiamma tutta attorno.
Questa problematica è stata sempre presente fin dai primi giorni che provavo a masticare dopo l'operazione, a questo punto dovrò togliere anche il dente del giudizio superiore?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Facile, in certi casi si fanno entrambe le avulsioni nella stessa seduta per evitare queste complicanze, ma l'ultima parola spetta al suo odontoiatra che conosce il caso clinico.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 306XXX

Salve dottori, a distanza di 3 settimane dall'estrazione la gengiva si è sfiammata e sgonfiata e il problema del dente che toccava non c'è più, adesso riesco a masticare bene seppure sempre dal lato opposto in quanto il buco è ancora aperto e si sta lentamente chiudendo.
A tal proposito, ho ridotto gli sciacqui con Collutorio 0,12 di clorexidina in quanto nei primi 15 giorni ne facevo tre al giorno, mentre adesso il dottore mi ha detto di farne uno solo alla sera dopo la pulizia e mirato nel buco.
Prendo una siringa e ci sparo con apposito ago inclinato che lui mi ha dato, il colluttorio per togliere eventuali residui di cibo.
Il problema è che quando ci sparo il liquido sento un po' di dolore dà sensibilità, anche se ci vanno cibi freddi sento dolore come quando si ha un dente cariato.
Il dolore è localizzato non al molare davanti all'ottavo che è stato tolto, ma proprio dentro il buco.
Stamattina mi fa male e mi pulsa ad altezza dell'osso, pensate sia opportuno che riprenda gli sciacqui tre volte al dì fino alla completa chiusura del buco?
C'è ancora il rischio di infezione, sebbene ormai un po' di tessuto sopra l'osso penso si sia formato?
Altrimenti da cosa può dipendere questo dolore visto che per 20 giorni non ne ho mai avuto?
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Deve stare alla prescrizione corretta del suo odontoiatra, il dente adiacente all'avulsione è vitale, ed è normale che recepisca gli sbalzi termici. Chiaramente un controllo che possa escludere la presenza di carie è consigliato e nell'occasione una desensibilizzazione professionale potrebbe essere indicata.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 306XXX

Ok continuerò con gli sciacqui serali sperando che il fastidio sia solo momentaneo. Grazie per la pronta risposta!

[#9] dopo  
Utente 306XXX

Gentili dottori, a distanza di 4 settimane dall'estrazione la chiusura del buco procede anche se a rilento, comunque non ho dolori o problemi, la zona la tengo pulita con collutorio alla sera.
E' sorto però un problema, forse dovuto al fatto che non mi sono stati dati antibiotici dopo l'operazione, ovvero una fistola bianca che spunta dalla gengiva e al 99% mi sembra sia di pus.
La zona in cui si è presentata è sotto al settimo nella parte esterna/anteriore del dente, prima lì ci finivano i punti e pensavo che fosse tessuto bianco per esito cicatriziale, ma visto che nella parte posteriore la gengiva è già rosa e chiusa, ho capito che c'è infezione.
Premetto che non ho dolore al settimo, il dente non ha carie e prima dell'intervento non c'era nulla, tra l'altro le sue radici mi pulsano quando sparo il collutorio nel buco reagendo al freddo.
Potrebbe essere qualche residuo di osso rimasto che ha fatto infezione? In questi casi come si procede?
Ci sono rischi, vista la zona, anche per le radici del settimo? Non vorrei perdere anche quello!
Grazie mille

[#10] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Solo una visita di controllo le permetterà di sapere se è tutto nella norma o se occorrono nuove cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/