Utente 409XXX
Gentili dottori buonasera. Vado subito al punto per non tediare! Sono una ragazza, Ho 25 anni e sono già 8 anni che mi sono spuntati i denti del giudizio e da allora quelli inferiori mi hanno sempre dato problemi di pericoronite che riuscivo a risolvere con sciacqui a base di acqua ossigenata e qualche volta con antibiotico (azitromicina). Gli episodi si sono ripetuti per circa 3/4 volte l'anno circa ma con una risoluzione sempre positiva che mi hanno sempre fatto evitare di toglierli (cosa consigliata). Questa volta non è andata bene, è da un mese che soffro, l'azitromicina mi ha fatto un baffo e anche gli antidolorifici, il dolore era profondo ma poi è migliorato, tuttavia a prima mattina era sempre molto forte per poi scemare durante la giornata. Dopo 20 giorni sempre sotto consiglio del curante ho fatto 6 giorni di lincocin mattina e sera... ma il dolore di prima mattina era sempre intenso. Ho cambiato odontoiatra affidandomi ad una persona che finalmente mi ha ispirato fiducia, mi ha dato amoxicillina ogni 8 ore, e nonostante gli antibiotici mi buttano molto a terra, mi sento meglio e di prima mattina il dolore è quasi del tutto scomparso. Il mio unico problema è che domani sospenderò l amoxicillina (dp 5 giorni) ma ho ancora il linfonodo sotto lingua un pochino gonfio... al tatto è normalissimo ma se alzo la lingua e la sposto su un lato esce fuori proprio una piccola escrescenza chiara che immagino sia proprio la ghiandola... ora la mia paura più grande è che arriverò all'estrazione (prevista si spera questo fine settimana) con il linfonodo comunque gonfio e che l'anestesia non prenda... nonostante dolore al dente e alla gengiva è quasi ZERO.
Aggiungo che questo maledetto molare è anche cariato, ma è erotto quasi totalmente e le radici sono diritte (come da radiografia)
Ps io sento questo linfonodo leggermente gonfio da settembre ma non come ora, ripeto al tatto tutti i medici che mi hanno visitato hanno detto che era gonfio ma di pochissimo quasi niente... infatti a vista non si vede assolutamente è solo una sensazione mia e sporge quando sposto di molto la lingua. Ho solo paura che nonostante gli antibiotici arriverò all intervento con questa infezione che non si riesce a togliere e l'anestesia non prenda.. questa storia dura da troppo tempo e sono molto in ansia.
Spero in una vostra risposta e di essermi espressa al meglio... grazie di vero cuore.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buonasera,invero la ghiandola che sente sotto la lingua parrebbe essere una ghiandola salivare sottolinguale infiammata(scialoadenite?) e non avere rapporto coi denti del giudizio.
Nel caso della pericoronarite si possono infiammare i linfonodi
sottomandibolari (ovvero quelli vicino l'angolo mandibolare) e si palpano sotto la cute.
È proprio sicura che chi l'ha visitata si sia espresso così come lei
racconta?
Le consiglio comunque di intervenire chirurgicamente,perché le complicanze di una pericoronite possono essere serie.
Si affidi ad un professionista preparato.
Legga il link accluso


https://it.wikipedia.org/wiki/Pericoronite

per le ghiandole salivari legga anche questo


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1349-calcolosi-salivare-sialolitiasi-scialolitiasi.html

Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 409XXX

Gentile dottore, entro questa settimana dovrei procedere all'intervento di avulsione del molare del giudizio. Per quanto riguarda l'articolo che mi ha mandato, dopo attenta lettura posso confermare di non avere problemi durante i pasti. Cosa mi consiglia di fare? Devo preoccuparmi?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
In caso di dubbio sul " linfonodo " o "ghiandola salivare" le
consiglio di eseguire un esame ecografico.
Ne parli col Curante.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 409XXX

GRazie dottore. Il mio curante ha attribuito il disturbo al molare.
Tale patologia potrebbe interferire negativamente con l'intervento? Posso aspettare prima l'estrazione o è una cosa urgente?
Quando parla di complicanza per la pericoronite che intende? No perchè sono giorni che avverto un gran dolore alla spalla e collo (non fisso) allo stesso lato del molare.
Scusi le tante domande
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
A) non interferisce con l'estrazione
B) se trattasi di ghiandola salivare potra' di concerto col suo
dentista valutare meglio clinicamente cio' che ha riferito nel
primo post .
C) una complicanza di una pericoronarite è un ascesso
( ma lo avra' anche letto su Wikipedia)

Tranquilla e si affidi al suo dentista.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 409XXX

Grazie della disponibilità dottore e soprattutto della RAPIDITÀ con cui ha risposto! Le auguro una splendida giornata.