Utente 355XXX
Buongiorno gentili dottori,
Mi rivolgo a voi per chiedere un consulto
Durante una visita dal dentista dovuto ad un'infiammazione leggera alle gengive, il medico ha stabilito che la stessa partiva da un molare ricoperto ancora più di vent'anni fa
Tolta la corona mi ha detto che era leggermente infiltrata ha pulito la zona e ha rimesso la copertura
Dopodiché mi ha spiegato che praticamente si è formata una retrazione gengivale e che lui ritenevo opportuno fare un impianto, in quanto se avessi deciso di mettere una nuova capsula avrebbe dovuto fare un intervento per abbassare la gengiva
Tutto questo secondo lui non aveva senso quando l'impianto sarebbe un lavoro più preciso e duraturo
Mi ha detto che probabilmente il disturbo alla gengiva l'avrai sentito ancora e in effetti a fasi alterne così è, anche per il fermarsi del cibo nello spazio tra i due denti.
Io mi sono accorta anzi già da un po' mi ero accorta che nella parte interna si vedeva il filetto argento della corona ma siccome faccio quasi semestralmente la pulizia dentale non pensavo potessero esserci problemi.
Adesso sono indecisa sul da farsi visto che soprattutto il dentista è restio al cambio di corona
Io mi chiedo ma effettivamente rifacendo la corona è proprio necessario abbassare le gengive? E l'impianto è la soluzione più idonea?
Ringrazio e attendo una risposta

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, non conosciamo il caso clinico, ma l'avulsione e impianto sono irreversibili e hanno un costo biologico maggiore, il rifacimento della corona a un minimo costo biologico e consente sempre di poter passare all'impianto in tempi successivi. Ricordiamoci che gli impianti possono dare complicanze che sono inferiori a un allungamento di corona clinica. Queste sono informazioni generali senza conoscere il parere del collega, chiaramente forse parlando con lui potremmo essere in perfetto accordo che la migliore soluzione è l'impianto.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Se e' cariato il moncone sino alla gengiva spesso e' necessario fare un allungamento di corona clinica prima di riprotesizzare. Se comunque resta una buona quota di radice nell'osso alveolare e si fanno le cose per bene la predicibilità e' comunque buona.
Ovviamente non avendo riscontri clinici di quella che è la sua situazione non posso sapere nel suo caso che tipo di predicibilità possa avere tale intervento.
Se ha dei dubbi sul piano di trattamento formulato le possibilità son due:
1) si fa consigliare dal suo dentista cosa e' meglio fare
2) sente un secondo parere.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it