Utente 582XXX
Ho circa 10 gg fa accusato un forte dolore nella parte inferiore della mandibola in prossimità del secondo premolare inferiore, anche se il dolore era molto generale e toccando sentivo male, nel senso di infiammazione, anche verso il fondo dei denti successivi, lato esterno. Il dolore era forte ma episodico, cioè per circa 30 minuti in due momenti della giornata per 2 -3 giorni, in corrispondenza di nessun evento specifico. Mi sono poi accorto che toccando il dente lo trovavo lievemente mobile e che premendo su di esso sentivo male. Ho assunto un antibiotico e già il giorno dopo ho cominciato a trarre sollievo, e nel giro di 3 giorni anche la presunta infiammazione nella parte inferiore della mandibola verso i denti successivi è scomparsa. Toccando il dente sembra piu' stabile o com'era prima, restando solo una lieve sensibilita' sulla parte superiore dello stesso. Il dente di per sè non è cariato, ma ha un abfraction di vecchia data vicino al bordo gengivale. L'unico elemento strano e' che alla palpazione della gengiva il percorso della radice mi sembra piu' esterno o piu' in rilievo rispetto a prima, mi riferisco alla parte esterna. Mi chiedevo se potesse essere possibile che il dente si sia dislocato, lussato, ecc. o se potrebbe essere presa in considerazione una possibile frattura della radice. Devo aspettarmi di perdere il dente ?

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
le cause di un dolore localizzato ad un elemento dentale,possono essere molteplici,di natura endodontica,parodontale,traumatica....
Se ha una "ricostruzione" di vecchia data,questa potrebbe essersi "infiltrata " ed aver causato una reazione pulpare...
Poichè on line e senza esame obettivo ed esami rx grafici è
impossibile dare informazioni esaustive,le consiglio di
sottoporsi a visita dal suo dentista,per avere le giuste chiavi di lettura.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentile utente, occorre una visita odontoiatrica, che andrebbe fatta con cadenza semestrale, dove verranno eseguiti i corretti accertamenti diagnostici e prospettate le cure. L'autodiagnosi in internet lascia solo molti dubbi e non permette di prevenire le affezioni del cavo orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#3] dopo  
Utente 582XXX

Non ho una ricostruzione sul dente in oggetto. C'e' una abfrazione in corrispondenza del bordo gengivale.

[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Non riesco a capire cosa intende per " abfrazione "....
Forse una carie al colletto?
Non è che per caso lei soffre di bruxismo?

Comunque in ogni caso è indicata una visita odontoiatrica di controllo.....
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#5] dopo  
Utente 582XXX

Abfrazione è una perdita di smalto / erosione dovuta a un carico occlusale anomalo e predispone lo smalto cervicale ad usura meccanica e chimica. Potrebbe essere che ne abbia sofferto in passato, non lo escludo, e non escludo episodi sporadici. Bene per la visita, mi premeva sapere se data la sintomatologia, l'ipotesi della lussazione puo' essere verosimile a livello teorico s'intende.

[#6] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La sola sintomatologia non fa diagnosi e può nascondere nascondere diagnosi più importanti, per questo se vuole certezze e prevenzione occorre visita odontoiatrica.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
....." Abfrazione è una perdita di smalto / erosione dovuta a un carico occlusale anomalo e predispone lo smalto cervicale ad usura meccanica e chimica......"

L' abfrazione che lei specifica assai bene in dettaglio e con dovizia ,è un danno tipico del bruxismo e consiste nella frattura della porzione più cervicale dello smalto (colletto). La conseguenza è un maggior rischio di carie radicolari e, a causa dell'alterazione del profilo di emergenza della corona dentaria, di perdita della gengiva cheratinizzata adiacente provocando recessione.

Vede che avevo ragione di sospettare che fosse un bruxista?

Aggiungo un link di chiarimenti

http://accademiaitalianadiconservativa.it/wp-content/uploads/2014/09/7-AIC-Lesioni-non-
cariose.pdf


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2373-trauma-occlusione-bruxismo-malattia-paradontale.html

Distinti Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia