Utente 479XXX
Salve ho chiesto precedentemente un consulto perché dopo un trauma all'incisivo destro superiore che continua a farmi male benché siano passati otto giorni . sono andata dal mio dentista che ha controllato esternamente il dente e ha fatto la prova di vitalità , con risposta positiva da parte del dente . Ad oggi però dopo 10 giorni continuo a percepire dolore , che risulta essere aumentato , è come se la gengiva fosse infiammata e il dente indolenzito . Il dolore passa mangiando , bevendo o lavandomi i denti . Mentre aumenta parlando e assumendo zuccheri . Il problema relativo agli zuccheri , non è recente ma vi è da almeno quattro mesi , e vi sono stati casi di gengivite ricorrente negli ultimi mesi ma la mia dentista dice che in questo momento le mie gengive sono apposto e il mio dente è solo indolenzito . È normale che il dolore perdita a distanza di otto giorni ? E la mia dentista ha fatto tutte le prove possibili per verificare che non vi sia alcun danno ? Premetto che domani ho un ulteriore visita dalla mia dentista di cui mi fido ciecamente . Ma vorrei essere rassicurata . E negli ultimi quattro mesi ho fatto 3 panoramiche dov'è risulta che sia tutto nella norma . Ma dopo il trauma non ne ho fatte perché la mia dentista ritiene che sia un trauma di lieve entità.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Le sono già stati forniti preziosi consigli in precedenza e voglio sottolinearlo nuovamente:una possibile conseguenza del trauma potrebbe essere l'infiammazione della polpa dentaria con successiva necrosi.
L'importante è tenere il dente sotto controllo nei prossimi giorni e per i mesi a venire, anche in assenza di sintomatologia.La panoramica non le serve,è sufficiente una banale rx endorale ,oltre ad "un esame clinico ben fatto".
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia