Utente 408XXX
Salve dottori, ho una domanda da farvi visto che ieri siete stati così gentili da rispondermi. Non sono riuscita a ritrovarla qui sul sito, ma vi riassumo il mio problema. Giovedì scorso, 4 giorni fa, mi è stato estratto un molare inferiore. L'intervento è stato molto difficoltoso ed il dentista ha impiegato quasi un'ora a concluderlo, dato che le radici erano "ad uncino" ed il dente si presentava frammentato in più parti. Mi è stato prescritto antibiotico (acido clavulinico), dalla sera stessa dell'estrazione, e oki al bisogno. I primi 2/3 giorni il dolore era camuffabile dai farmaci e non mi ha dato problemi seri. Da ieri mattina la situazione è precipitata e il dolorino è diventato un dolore costante e persistente che interessa la metà del volto, verso l'occhio e l'orecchio. Anche la deglutizione è resa difficile dal dolore che provo. Oggi vado dal dentista, che ho ricontattato stamani non resistendo più, e mi ha detto che si tratta di alveolite. Non mi ha fatto nulla se non prescrivermi un gel a base di clorexedina (plakgel credo si chiami) da mettere sulla ferita, aggiungendo che si sta rimarginando bene. Non capisco allora questo dolore sordo, se si tratta di una cosa che mi è stata prospettata come la norma dopo un' estrazione. Posso considerare questo gel una terapia? Purtroppo sono demotivata perché settimana prossima avrò un esame universitario e temo di non riuscire a stare sui libri a causa del dolore...

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se la diagnosi è di alveolite post-estrattiva solo il gel non va bene,così come non sono utili gli antibiotici.È necessario curettare l'alveolo sotto anestesia,rimuovendo
detriti e lavando con clorexidina ed eventualmente applicando paste con eugenolo o gel con anestetico(secondo i casi).Le invio un link sull'alveolite,lo legga,se ha domande chieda pure.
Cordiali Saluti

https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/304-alveolite-post-estrattiva-secca.html
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se la diagnosi è di alveolite post-estrattiva solo il gel non va bene,così come non sono utili gli antibiotici.È necessario curettare l'alveolo sotto anestesia,rimuovendo
detriti e lavando con clorexidina ed eventualmente applicando paste con eugenolo o gel con anestetico(secondo i casi).Le invio un link sull'alveolite,lo legga,se ha domande chieda pure.
Cordiali Saluti


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/304-alveolite-post-estrattiva-secca.html
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente 408XXX

In realtà la diagnosi mi ha confuso, perché il dottore ha usato questo termine prima ancora di dare un'occhiata al sito dell'estrazione. Poi appena ha controllato mi ha detto che, nonostante il dolore, la guarigione secondo lui andava bene... anche io da "ignorante" in materia mi aspettavo che intervenisse a pulire la cavità, invece non lo ha fatto e mi ha detto di continuare l'antibiotico fino al sesto giorno dall'intervento. Posso fare qualcosa per stare meglio? A questo punto dubito che la situazione migliori se non è stato fatto nulla di concreto. Contatterei un altro specialista ma con questo dentista mi sono sempre trovata benissimo... la ringrazio molto perché mi sta chiarendo dei dubbi che altrimenti avrei continuato ad avere

[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
"......Posso fare qualcosa per stare meglio?...."
Senta un altro parere.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#5] dopo  
Utente 408XXX

Salve dottore, stasera torno a disturbarla perché ho seguito il suo consiglio e oggi pomeriggio sono stata da un altro dentista. Ma anche stavolta torno delusa. Conferma la diagnosi precedente e cambia l'antibiotico (gli avevo detto che l'acido clavulinico è quello che assumo "sempre" e lui mi ha detto che potrebbe non avere effetti per questo) e mi ha detto di fare delle iniezioni di Rocefin e di continuare ad usare un gel alla clorexidina dopo aver fatto degli sciacqui e pulito la zona. Io mi sento confusa, anche perché sono una studentessa fuorisede e questo dentista non lo conosco, mi è stato consigliato da un'amica, oltre al problema che le mie conoscenze non sanno fare iniezioni. Ma mi scusi, dalla scheda che lei mi aveva fatto leggere e che ho ripreso ora, si evince che questa alveolite non è una infezione ma una infiammazione. Quindi perché dovrei assumere altri antibiotici in soluzioni iniettabili se l'ho già preso per bocca? Il dentista ha detto che purtroppo devo e mi ha consigliato, in caso di dolore forte, altre iniezioni di dicloreum. Mi scusi il papiro ma sono sull'orlo di una crisi perché mi trovo da sola ad avere a che fare con medici che mi fanno sentire quasi "esagerata", ma da 4 giorni vivo in un incubo che mi condiziona le attività quotidiane ed il riposo... puo' essere utile il rocefin?

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Concordo con lei,antibiotici non servono,gli antinfiammatori x os vanno più che bene,ma é necessario intervenire sull'alveolo post-estrattivo(cosa alla portata di tutti,non evidentemente alle persone a cui si é rivolta).Faccia così,veda se dalle sue parti vi è un pronto soccorso odontoiatrico e spieghi bene ai Colleghi la situazione.
La vorrei aiutare maggiormente ma on line purtroppo non è possibile.
Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia