Utente 492XXX
Buongiorno dottori,
venervi 27 aprile il mio dentista ha fatto un'otturazione su un molare inferiore, senza anestesia perché a sua detta una piccolissima carie. Nei giorni immediatamente successivi ho avvertito delle fitte di dolore a intermittenza anche lontano dalla masticazione , prima ravvicinate e abastanza forti e poi distanziate nel tempo e più blande. Venerdì 4 maggio sono tornata da lui per riferirgli i miei disturbi e mi ha detto che probabilmente lo strato di isolante di 1mm era insufficiente a stimolare la produzione di dentina terziaria, ha quindi aperto l'otturazione e aggiunto dell'altro atrato isolante. Mi ha detto che stavolta sarebbe andata meglio ma io da ieri pomeriggio (dopo aver masticazione una banana) ho fitte di dolore costante sotto il dente, nella zona mandibolare. Vi chiedo, è normale? Potrebbe esserci un'infezione più grave? Devo rivolgermi a un altro professionista?
Inoltre ho una valvola cardiaca biologica, quindi sono doppiamente preoccupata per il rischio endocardite batterica. In entrambi gli interventi il medico non ha ritenuto necessaria la profilassi perche non è andato a toccare la gengiva, nè ho perso sangue, nè mi ha praticato l'anestesia.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente un dente sottoposto ad una semplice otturazione non deve far male indipendentemente dallo strato di isolante,se c'è dolore spontaneo oppure provocato va devitalizzato.
Per la terapia a cui lei è stata sottoposta non è necessaria la copertura antibiotica.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Utente 492XXX

La ringrazio per la cordiae risposta!
Il dolore persiste ormai da quasi 48 ore no stop (si calma per qualche ora dopo aver preso un'oki). Contattato il mio dentista mi ha confermato di poter prendere l'antibiotico (ho una valvola cardiaca biologica e temo sempre l'endocardite). La mia domanda è: perché mi fa ancora più male dopo la seconda apertura, quando ha provato ad aggiungere più "isolante"? Il calvario vero e proprio è cominciato da lì. Cosa può essere successo?

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Ricapito

24% attività
4% attualità
12% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Gentile utente,

è stata eseguita radiografia della zona?

Potrebbe esserci carie non visibile "ad occhio", nascosta in zona interdentale, causa della continuazione dei suoi malesseri.

Cordiali saluti.
Dr. lorenzo ricapito.
Perfezionato in Pedodonzia.
Perfezionato in Odontoiatria dello Sport.

[#4] dopo  
Utente 492XXX

Buongiorno,
l'ultima radiografia risale ad un anno fa e lì non era visibile questa carie.