Utente
Gentili medici, da poche settimane ho notato un rigonfiamento o meglio, un specie di pallina mobile (non visibile esteriormente) sotto il labbro inferiore nella parte destra. Il mio medico generale mi ha detto che è un piccolo linfonodo ingrossato e mi ha subito chiesto se i miei denti sono sani. Gli ho detto di avere parecchie carie da curare e un dente rotto ancora da estrarre (rotto da un bel pò) che potrebbe causare batteri nel cavo orale. Non mi ha quindi prescritto niente e mi ha consigliato una pulizia dentale oltre le cure da fare. Posso stare tranquillo o quella pallina potrebbe essere dovuta ad altro? Possono carie, denti rotti ecc causare un rigonfiamento di linfonodi? Sono ipocondriaco e la cosa mi preoccupa. Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
vorrei aggiungere all'ipotesi diagnostica del collega, anche la possibilità che si tratti di un mucocele o cisti da ritenzione mucosa, cioè l'accumulo di saliva in corrispondenza di una ghiandola salivare minore, di cui le labbra abbondano, per rottura del piccolo dotto salivare o ostruzione dello stesso,in seguito ad un evento traumatico, spesso anche di lieve entità e non avvertito per questo dal paziente.
Lesioni assolutamente benigne di questo tipo trovano una sede d'elezione proprio a livello del versante interno delle labbra per la facilità dei traumi da schiacciamento o morsicatura che possono verificarsi.
Di solito il rigongiamento appare di colore bluastro nelle lesioni superficiali, come un rigonfiamento tondeggiante di colore della mucosa in quelli + profondi.Possono regredire da soli e spesso ricomparire, talvolta è necessario l'intervento dell' escissione chirurgica se sono voluminose o fastidiose.
Comunque il suo dentista potrà esserle d'aiuto in maniera + concreta.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,

la ringrazio per la risposta. Potrebbe essere una fi queste cose. Linfonodo ingrossato per batteri dovuti a dente rotto (quindi morto e bucato) e carie, o rigonfiamento dovuto a morsicatura o in seguito a piccolo trauma mentre lavavo i denti. Solo che mi pare di averlo da un bel pò ormai. Esternamente non è bluastro, ogni tanto un pò arrossato. Internamente gonfio e presenza al tatto una microlesione (sembrerebbe). A momenti provoca un leggero prurito esterno. Ma il medico di base non mi ha prescritto niente. A chi dovrei rivolgermi? Va via da solo? Posso escludere altre motivazioni gravi? Scusi la mia ignoranza e..anche ipocondria..grazie

[#3]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
penso che sia opportuno che si rivolga al suo dentista che potrà valutare in maniera obbiettiva le lesione e lo stato di salute della sua bocca:qui possiamo fare solo ipotesi, il rapporto diretto con il medico è ineludibile.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.