Utente 500XXX
Buongiorno,
Giovedì scorso sono stata sottoposta ad intervento di inserzione di osso artificiale in corrispondenza del 35, 36. Ad oggi non ho sensibilità tattile completa mentoniera a destra. A questo però si sono aggiunti,a circa 24 ore dall,intervento, degli insopportabili dolori in questa sede come da bucature di aghi e fortissimi bruciori. Queste sensazioni sono invalidanti e resistenti a qualsiasi terapia antidolorifica tipo Toradol e oki. L’edema e all’emimandibola destra è molto evidente. Volevo chiedere: come posso attenuare i sintomi suddescritti e se ho qualche possibilità, proprio in relazione ai sintomi, di una ripresa discreta del nervo mentoniero che in questo momento ho l’impressione sia piuttosto malmesso.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La perdita di sensibilità e la disestesia sono verosimilmente legate alla procedura chirurgica effettuata,con compromissione del nervo alveolare inferiore,3a branca trigeminale.Se la lesione non interessa né le guaine di rivestimento né il nervo(neuroaprassia)il recupero é di qualche settimana.Se la lesione interessa la guaina mielinica(assonotmesi),il recupero completo può avvenire in un periodo di settimane-mesi.Se vi è stata sezione del nervo(neurotmesi)il recupero non può avvenire.La diagnosi è elettrofisiologica e viene effettuata con EMG di superficie.
Le consiglio per una corretta valutazione clinica uun consulto di un Neurologo che si occupi di neurofisiopatologia.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Chiedevo, avendone intuito il danno, se i sintomi dolorifici sono di buon auspicio e l’eventuale terapia.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
I sintomi dolorifici(disestesia)fanno parte del quadro clinico in atto,i comuni antidolorifici,cortisonici,vitamine gruppo B,possono a volte essere di aiuto,purtoppo non risolvono.Il dolore neuropatico può
essere contrastato positivamente col pregabalin che è di escusiva competenza neurologica.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia