Utente 237XXX
dovendo inserire impianti nell arcata inferiore dove ho poco osso un impianto andrebbe a 2,5 mm dal nervo mascellare
chiedo se in caso di complicazioni infettive questa distanza ridotta può portare danni al nervo stesso.
nel 2000 un impianto inferiore aveva provocato un sequestro osseo e osteomielite tolto impianto varie pulizie che si è risolta dopo circa due anni di antibiotici con perdita osso e notevole sofferenza tanto che non ho piu messo impianti nell arcata inferiore e tenuto uno scheletrato dx sx con ganci ai 6 denti centrali.
ora ho da poco messa una protesi totale superiore fissa su 9 impianti con 14 denti e non ho avuto problemi di alcun genere.
per la parte inferiore ho invece forti timori i 6 denti centrali già ricoperti sono poco stabili e da qui l idea degli impianti 6 per una protesi totale inferiore di 12 denti le alternative sono andare avanti così sapendo che in futuro dovrò mettere una dentiera con clips
grazie vs consigli

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici.In una ipotetica situazione simile le opzioni(valutando con CBCT i volumi ossei ed il nervo alveolare)potrebbero essere una all-on-four(4 impianti)con protesi avvitata oppure una protesi rimovibile sostenuta da due o tre impianti posizionati nella regione della sinfisi mentoniera.Ovviamente si rivolga ad un Collega esperto Implantologo per una corretta valutazione.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gentilissimo utente, non è possibile discutere dell'alternativa, in internet, occorre accertamenti diagnostici, clinica e studio del caso che sono essenziali.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#3] dopo  
Utente 237XXX

in effetti il mio impiantologo che avevo scelto per la parte superiore anche dietro vs consiglio prospetta vista la cbct i sei impianti ma ho paura questa volta anche suggestionato dalla precedente esperienza che Vi ho detto proprio per l impianto che andrebbe a 2,5 mm dal nervo alveolare è una distanza sufficente anche in caso di eventuale successiva complicanza tipo perimplantite etc ? grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
"......Vi ho detto proprio per l impianto che andrebbe a 2,5 mm dal nervo alveolare è una distanza sufficente ...."

La distanza è sufficiente,ma dipende dal tipo di impianto(larghezza e lunghezza)
per la stabilità,ma questo lo può sapere solo chi ha "in mano" i sui dati clinici.



Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#5] dopo  
Utente 237XXX

ok grazie infinite

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
" inferiore dove ho poco osso un impianto andrebbe a 2,5 mm dal nervo mascellare"

Significa che, in mani capaci, ci sono ancora 2 mm di osso utilizzabile.



"un impianto inferiore aveva provocato un sequestro osseo e osteomielite tolto impianto varie pulizie che si è risolta dopo circa due anni"

Non deve succedere di avere sequestri ossei...
Per mani capaci intendevo anche questo.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)