Utente 503XXX
Salve a tutti, in data venerdí 13/7 ho avuto l’estrazione di uno dei denti del giudizio. Dalla sera stessa fino a 3 giorni dopo si è gonfiato moltissimo la parte sotto della mandibola dalla parte dove è stato estratto il dente e anche nella parte più centrale sotto il mento. Febbre costantemente alta fino ad un picco di 39, dolore all’orecchio (sempre dal lato dell’estrazione), molto dolore e dolore atroce per deglutire. Tornato dal dentista martedì ( 4 giorni dopo) mi ha prescritto lo zimox. Dato che il dolore era uguale se non peggiorato anche dopo 2 giorni, giovedì sono tornato in studio e mi ha visistato un altro dentista il quale ha detto che cè un ascesso. Mi ha mandato in pronto soccorso per verificare se era possibile effettuare un drenaggio. Al pronto soccorso mi hanno tolto i punti e fatto una radiografia, dal quale non risulta alcun segno di ascesso. In 3 medici nessuno è riuscito a diagnosticare precisamente il mio problema. Riguardo all’operazione, il dente è stato rotto in 3, e nella radiografia si notava come fosse molto vicino all’osso. La dottoressa ha detto che potrebbe essere edema ma non è certo. Mi ha prescritto di prendere amoxicillina e acido clavulanico ogni 8 ore, fare impacchi caldi, sciacqui con acqua e sale, porre una garzina imbevuta di collutorio sulla ferita. Da giovedì sto facendo tutto questo e fino ad adesso sabato 21/7 c’è stato un lieve miglioramento del dolore e del rigonfiamento. Nonostante ciò il gonfiore è ancora duro e dolorante e mi fa male deglutire. Quando l’effetto della tachipirina svanisce del tutto, la febbre sale a 38. 1) Sapete riconoscere che cos’è? 2) tra quanto potrei essere guarito del tutto? 3) mercoledì 25, quindi tra 3 giorni abbondanti parto per le vacanze. Potrò fumare in vacanza? La ferita ipotizzo sia già chiusa in quanto quando tolgo la garzina non c’è piu alcuna traccia di sangue. Grazie mille a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici,dal suo racconto emerge la possibilità di un ematoma a carico dei tessuti molli profondi,oltre che ad un edema post
operatorio locale,frequente nelle avulsioni degli ottavi.Per una diagnosi di certezza le consiglio una ecografia per tessuti molli della zona o delle zone interessate.La prescrizione della Collega sembra corretta,aggiungerei un antinfiammatorio all'antibiotico da assumere contestualmente e sciacqui con clorexidina.Per il fumo al momento é meglio attendere ancora.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 503XXX

Ora è svanito del tutto l’effetto della tachipirina e i dolori sono molto più intensi e mi scoppia la testa... 38.8. Ma posso aggiungere brufen ad esempio? Non ne posso più di questo dolore, il precedente dente estrattto inferiore mi ha fatto male per 6 giorni.. inoltre se non guarisco mi rovino la vacanza...
Torno in ospedale lunedì a farmi visitare da un altro dentista, ma nel frattempo che posso fare?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Aggiunga antinfiammatori in cronico
in concomitanza con l'antibiotico,il prodotto citato va più che bene.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia