Utente 304XXX
Gentili dottori, chiedo a voi un'opinione riguardo la mia situazione.

Nell'ottobre del 2017 sono stata sottoposta ad una cura canalare sul dente 27. Chiesi già un consulto qui in passato dove c'è tutta la storia clinica di quel periodo.

Per riassumere, ho chiesto l'opinione di 3 dentisti ed ancora oggi continua a darmi problemi ciclicamente. Fin da subito mi venne detto che non c'era infezione visibile alle radiografie endorali. Nonostante questo il dolore era intenso tanto da estendersi fino all'orecchio. Il primo dentista ha chiuso il dente dopo 1 mese, e durante ho sentito un forte dolore all'inserimento del materiale nei canali. Ho dovuto ritrattare il dente praticamente il giorno stesso in un altro studio tanta era la pressione lancinante all'interno del dente. Il secondo dentista ha allargato i canali e ha trovato un piccolo pezzo di nervo all'interno di un canale, asserendo che fosse la causa del dolore. I dolori poi aumentarono ulteriormente, ma di nuovo sembra niente infezione. A questo punto il medico di base mi ha prescritto una TAC del massiccio facciale, che finalmente ha evidenziato un'area di rarefazione ossea sopra il 27 con interruzione del pavimento mascellare. Il dentista dice che sono i resti di un'infezione passata in via di guarigione.

Passa un mese e continuando ad avere fastidio mi reco da un terzo dentista specializzato in endodonzia che ha visto le radiografie precedenti e la TAC e ha concluso che l'ultimo trattamento fosse soddisfacente e di aspettare ancora qualche settimana. 2 mesi dopo mi prescrive una TAC Cone Beam che non evidenzia assolutamente nulla sopra al suddetto dente. Conclude che è un problema gengivale e di passare il filo interdentale.

Ad oggi, il fastidio torna ciclicamente ogni tot settimane. Ho contattato di nuovo il mio dentista originario ma continua a sostenere che non ci sia nulla sul dente e di fare un'altra TAC ad Ottobre, dopo un anno.

Io sono 4 giorni ormai che il solito fastidio è tornato, solo che questa volta è a tratti abbastanza intenso, dolore alla masticazione, quando parlo, quando muovo la lingua contro i denti. Dolore al dente quando passo il filo interdentale sul retro e sangue. Leggere fitte verso quella zona in momenti casuali e mi sembra quasi che dia fastidio quando mi stendo a volte. La temperatura è salita anche a 37,5° e avvertivo un senso di malessere generale e un sapore terribile in bocca. Il dentista mi ha fatto un'endorale oggi che non ha evidenziato nulla e ha deciso semplicemente di limarlo. Ormai vorrei levarmi questo dente e nessuno è disposto a farlo.

Io mi chiedo, che tipo di problemi possono dare questa sintomatologia? E' possibile che sia un altro dente? Come è possibile che la radiografia non abbia mai rilevato infezioni mentre la prima TAC fatta in quel periodo si? Come si procede di solito in queste situazioni? Mi sono già rivolta a 3 specialisti e nessuno ha saputo aiutarmi. Onestamente non saprei neanche dove cercare un altro dentista.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, che calvario, con probabilità può esserci una frattura del dente non visibile alle RX, ritorni dall' Odontoiatra e si sottoponga ad accertamenti per escludere una frattura.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 304XXX

Gentile Dr. Ruffoni,
la ringrazio per la sua risposta.
Ieri mi sono recata dal mio dentista originario, quello che ha iniziato la devitalizzazione lo scorso anno.
Mi ha riaperto il dente e pulito i canali dal materiale e durante questo processo ho notato che sentivo un leggero dolore/fastidio quando lavorava e tirava in un punto preciso, che lui mi ha riferito essere il famoso canale palatale dove mi venne diagnosticata una forte infiammazione/piccola infezione l'anno scorso. Non ha menzionato pus. Ora il dente è medicato all'interno e chiuso con pasta provvisoria.

Dato che in teoria non dovrei avere nervi vivi all'interno del dente, e che non sentivo nulla durante la lavorazione negli altri canali, quali sono le ipotesi plausibili di fronte a questa scoperta?

Il dentista ha menzionato una possibile frattura, ma non ha visto nulla neanche con gli occhialini con l'ingrandimento. (non conosco la terminologia tecnica)

Grazie per la disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Bene, scongiurata la frattura, le cure dovrebbero andare a buon fine. In molti casi abbiamo canali anomali non facili da trattare, come nel suo caso.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 304XXX

Gentile Dr. Ruffoni,
avrei una domanda. Ho notato che quando passo il filo interdentale sul retro del dente nella parte superiore tra gengiva e dente sento dolore. Questo molare è l'ultimo molare in quanto non ho più i denti del giudizio sull'arcata superiore e non tocca altri denti da quella parte.

Non è un dolore gengivale, è proprio una sensibilità dentale. Ma se il dente è devitalizzato è normale sentire questo tipo di stimolo? Significa che c'è la possibilità di un canale ancora non trattato? Il resto del dente non é più sensibile né al freddo né al caldo.

Grazie mille come al solito

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Potrebbe essere una sensibilità parodontale, il suo odontoiatra saprà dirle se proviene dall'endodonto.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/